,,

Terremoti: il boato, poi la scossa a Napoli. Trema anche Accumoli

La terra trema in Campania: una scossa di lieve entità è stata avvertita con forza dalla popolazione. Cosa è successo

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Paura in Campania, dove una scossa di terremoto è stata avvertita distintamente dalla popolazione a Pozzuoli – nella zona della Solfatara e di via Campana – e in alcuni quartieri della zona ovest di Napoli.

La scossa, come riporta Ansa, è stata preceduta da un forte boato. Secondo quanto riporta il sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’epicentro della scossa delle 20.23 è stato rilevato a cinque chilometri da Pozzuoli, nel cuore della zona flegrea, a soli due chilometri di profondità.

Terremoti, cosa sta succedendo nella zona flegrea

Proprio a causa della bassa profondità, come tutti i fenomeni legati al bradisismo, la scossa, di lieve entità (magnitudo 1,8), è stata avvertita con forza dalla popolazione di Pozzuoli, dei comuni vicini e dei quartieri della zona ovest di Napoli.

Nella zona flegrea è in corso da alcuni mesi uno sciame sismico collegato alla ripresa del bradisismo. Per ora non si segnalano danni, solo molta paura tra la gente.

Terremoto, scossa ad Accumoli

Sempre nella giornata di oggi, 2 dicembre, una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 è stata registrata zona di Accumoli (Rieti) alle 19:02, ed è stata avvertita anche nella provincia di Ascoli Piceno.

L’epicentro, come riporta il sito dell’Ingv, è stato localizzato a 4 chilometri a est di Accumoli, ad una profondità di 11 chilometri. Non vengono segnalati danni a cose o persone.

Scosse anche nel Vibonese

Altre due scosse di terremoto, la prima di magnitudo 3.6 e la seconda di 2.5, sono state registrate stasera tra le 19.19 e le 19.36, a Dinami, nel Vibonese, al confine con la provincia di Reggio Calabria.

Alcune persone sono uscite in strada nel timore di crolli ma allo stato non vengono segnalati danni a persone o cose.

,,,,,,,,