,,

Tenta il suicidio con i figli, ma viene salvata dai due bambini

La donna è accusata di duplice tentato omicidio aggravato e di strage per l'episodio avvenuto a Sondrio

Ha tentato il suicidio e insieme di uccidere i figli, ma è stata salvata proprio dai due bambini. Una donna di 46 anni di Ardenno, in provincia di Sondrio, è accusata di duplice tentato omicidio aggravato e di strage per aver provato a soffocare se stessa insieme ai figli, tagliando il tubo del gas in cucina e sigillando tutte le finestre di casa. Lo riporta Tgcom24.

I due bimbi, un maschietto di sei anni e la sorella di otto, erano appena andati a letto per il riposino pomeridiano quando hanno sentito il forte odore di gas. Appena hanno visto la madre a terra, priva di sensi, si sono coperti il viso con le magliette e sono usciti di casa per chiedere aiuto a un vicino.

L’uomo è intervenuto immediatamente staccando luce e gas per scongiurare un eventuale esplosione della villetta nel frattempo impregnata di gas. All’arrivo dei soccorsi dei vigili del fuoco, e delle ambulanze, la donna, che viveva sola con i figli perché separata dal marito, era già stata tratta in salvo dal vicino. I carabinieri di Ardenno, l’hanno poi fermata poco distante dall’abitazione, mentre cercava di allontanarsi.

La 46enne si trova adesso in una struttura in Valtellina, dalla quale non può allontanarsi su ordine del giudice. I due figli sono invece stati affidati a una comunità protetta della Valchiavenna su disposizione della Procura presso il Tribunale dei minori di Milano.

L’episodio, avvenuto a fine ottobre, è emerso dopo l’ordinanza di custodia cautelare del gip del tribunale a carico della donna eseguita dai carabinieri dal Comando provinciale dell’Arma di Sondrio.

VirgilioNotizie | 23-11-2020 12:04

ambulanza Fonte foto: Ansa
,,,,,,,