,,

Governo in bilico sulla Tav: oggi il voto in Senato

Al Senato il voto sulla mozione M5S contro la Tav

Nuova prova all’orizzonte per la tenuta della maggioranza di governo giallo-verde, dopo il test superato sul voto di fiducia per il decreto sicurezza bis: oggi si voterà in Senato la mozione del M5S che impegnerebbe il Parlamento a ridiscutere la Tav. L’ordine dei lavori prevede che si proceda alle illustrazioni di ciascuna mozione, per poi proseguire con le dichiarazioni di voto e infine con le votazioni, intorno all’ora di pranzo.

Il vicepremier Matteo Salvini, ai ferri corti con il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, ha detto che la Lega voterà “qualunque mozione sostenga il futuro, la crescita, il progresso, la mobilità sostenibile” aggiungendo di essere stupito “che nel 2019 c’è ancora qualcuno che invece di andare avanti vuol tornare indietro”. Il leader leghista ha poi evocato la crisi di governo affermando che se dovessero continuare i dissidi all’interno della maggioranza e se ci saranno le condizioni per un voto anticipato “lo vedremo a breve, anche prima di settembre“.

L’altro vicepremier Luigi Di Maio ha detto che l’alta velocità Torino-Lione è “un regalo da 2,2 milioni di euro alla Francia,  il Pd voterà sì, vedremo cosa accadrà”. Il leader pentastellato ha detto che il Movimento 5 Stelle “voterà la sua mozione convintamente” perché la mozione “è un atto di impegno al Parlamento, che è l’unico che può fermare il progetto”.

Intanto sia Carlo Calenda del Pd che Benedetto Della Vedova di +Europa hanno invitato i partiti di opposizione a disertare l’Aula durante il voto per far cadere il governo. “Mercoledì l’esecutivo potrebbe cadere se passa la mozione M5s contro la Tav. Tutte le opposizioni devono fare in modo che i due buffoni Luigi Di Maio e Matteo Salvini se la vedano fra loro. Basta, il Paese ha bisogno di essere liberato”, ha twittato Calenda.

L’appello di Calenda sembra però caduto nel vuoto. Il capogruppo dem in Senato, Andrea Marcucci, ha infatti dichiarato che “Il Pd avrà una posizione coerente con quanto ha fatto in questi anni. Voteremo per la Tav e contro chi vuole continuare a bloccare le grandi opere pubbliche”.

La mozione del M5S è stata duramente criticata da Alberto Perino, storico leader del movimento No Tav della Valle di Susa: “La mozione contro la Torino-Lione è un’idiozia. È una maniera per cercare di salvarsi la faccia, ma non ci riescono. Anzi, è proprio una presa per i fondelli”.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-08-2019 08:32

dimaio-salvini-1 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,