,,

Talk che incitano all'odio, la proposta del Pd

Serracchiani e Zingaretti: "Il Pd non deve mandare più nessuno dei suoi rappresentanti"

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha condiviso via Twitter la proposta di Debora Serracchiani di non andare più in trasmissioni che incitano l’odio. L’ex governatrice del Friuli ha attaccato”Dritto e Rovescio”, la trasmissione di Rete4 condotta da Paolo Del Debbio, dove ieri sera si è sfiorata la rissa tra un neofascista romano e il noto vignettista Vauro.

“Noi non accettiamo questi toni e queste minacce nei confronti degli ospiti. Per questo ho proposto, assieme alle colleghe del Pd di disertare queste trasmissioni televisive che incitano all’odio e alla violenza. È ora di finirla”, ha scritto Serracchiani.
“Quello che è accaduto nel corso della trasmissione Dritto e Rovescio su Rete4 – si legge in una nota delle deputate Pd – dove un personaggio inquietante di estrema destra si è permesso di lanciare gravi minacce agli altri ospiti, in particolare in questo caso contro una donna coraggiosa e contro i carabinieri, usufruendo di una vetrina nazionale è incredibile e inaccettabile. In trasmissioni come queste, dove invitano personaggi del genere, il Pd non deve mandare più nessuno dei suoi rappresentanti”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana: “Mi auguro davvero che quello che i telespettatori hanno visto ieri sera su Rete4 non si ripeta mai più”.

“Vedere una giornalista – ha detto Fratoianni all’Ansa – esser pesantemente apostrofata e minacciata da un figuro, famoso solo per i suoi arresti e i suoi tatuaggi di Hitler, senza che ci fosse una reazione degna di questo nome da parte del conduttore (eccetto la generosa reazione di Vauro) dà il segno del livello a cui siamo arrivati in questo Paese”.

“Si fanno cene per celebrare la marcia su Roma. Si negano finanziamenti a studenti per andare ad Auschwitz. I superstiti della Shoah hanno bisogno della scorta. La destra riporta l’Italia indietro, nella violenza. È il tempo dell’impegno”.

Così Zingaretti ha commentato su Twitter i recenti episodi legati al fascismo e all’antisemitismo, come l’assegnazione della scorta alla senatrice Liliana Segre e alle parole del sindaco di Predappio sulla memoria di Auschwitz.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-11-2019 19:01

zingaretti-8-2 Fonte foto: Ansa
,,,,,,,