,,

Uccide una donna in centro a Sydney al grido di "Allah Akbar"

Si potrebbe trattare di un attacco terroristico di un lupo solitario, non direttamente affiliato all'Isis

Un giovane ha ucciso una donna utilizzando un grosso coltello in un palazzo nel centro di Sydney, in Australia, e poi è sceso per strada, assalendo i passanti. Altre due persone sono rimaste ferite, finché l’assalitore è stato fermato dalla folla, che lo ha colpito con sedie e cassette della frutta, e poi bloccato a terra in attesa delle forze dell’ordine.

L’uomo avrebbe gridato “Allah Akbar“, similmente a quanto avvenuto senza spargimento di sangue alcuni giorni fa in piazza San Pietro, prima di aggredire i passanti, per poi prounciare frasi sconnesse come “Sai quante persone ho già accoltellato?” e “Ho accoltellato una ragazza”. L’arma utilizzata sarebbe una sorta di machete. Il folle gesto sarebbe stato documentato da una troupe di 7news.

Il cameran Paul Walker, secondo quanto riportato da La Stampa, ha raccontato: “È saltato sul tetto di un’auto, aveva un passamontagna, agitava un coltello e gridava Allah Akbar”. La polizia finora non avrebbe confermato né smentito l’ipotesi di terrorismo di matrice islamica e il sovrintendente Gavin Wood ha dichiarato che “non si conoscono la causa o la logica” dell’attacco. Alcun città australiane sono state in passato oggetto di attacchi jihadisti condotti da lupi solitari ispirati all’Isis o Al-Qaeda.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-08-2019 10:55

sydney-attacco-terroristico Fonte foto: 123rf
,,,,,,,