,,

Superenalotto, vinti 67 milioni: l'indiscrezione sul vincitore

Ancora ignota la sua identità, ma chi ha venduto il biglietto ha avanzato la sua ipotesi

È caccia al vincitore del Superenalotto a Romito Magra, frazione di Arcola, in provincia di La Spezia, dove un fortunato giocatore ha vinto 67.218.272,10 euro con una combinazione di 6 numeri. Il primo biglietto d’oro del 2020 ha fatto sperare in un bis i clienti della tabaccheria ‘Quadrifoglio’ dove è stato acquistato.

“È tutto un via vai da questa mattina di persone, giocano e chiedono se il fortunato si è fatto vivo“, ha dichiarato all’Ansa Riccardo Rocchi, che insieme alla moglie Daniela e alla cognata Lorella Rolandelli gestisce il tabacchi della vincita milionaria, avvenuto con una schedina da 2 euro.

“Per ora non si è fatto sentire. Ma spero che pensi a chi è in difficoltà, perché con una cifra così… E magari anche a noi“, ha aggiunto il tabaccaio. L’identità del vincitore è ancora ignota, ma Riccardo Rocchi si è fatto un’idea di chi potrebbe essere. “Un operaio o un pensionato, qualcuno del posto”.

Altre vincite a Romito Magra al 10 e Lotto e al Win For Life

“Lo scorso anno, a marzo, qui sono stati vinti 100mila euro con il concorso 10 e Lotto. Ma mai una somma così”, ha dichiarato il gestore del ‘Quadrifoglio’, sottolineando che “vengono giocate dalle 300 alle 400 schedine ogni settimana qui. Siamo i primi a fare un 6 in Liguria: siamo contenti”.

A pochi passi dal ‘Quadrifoglio’ si trova il Bar Centrale di Romito Magra, dove il 30 ottobre 2018 un pensionato 70enne si era aggiudicato un vitalizio di 3mila euro al mese per 20 anni con una schedina da 2 euro del Win For Life.

Romito Magra: caccia ai nuovi biglietti vincenti del Superenalotto

Tra i clienti accorsi per giocare e curiosare, anche un tifoso di calcio che ha scherzato con i microfoni dell’Ansa: “Speriamo che il vincitore aiuti tante persone. Io se vincessi farei beneficienza. Poi comprerei lo Spezia!”. Molti i pensiati del posto e i visitatori di passaggio.

“Ci metterei a posto tante persone, se li avessi vinti io. A cominciare dai miei nipoti“, fa sapere una signora.

“Mi ha chiamato mio figlio”, ha riferito all’Ansa un altro pensionato, “invitandomi a controllare la schedina. Mi è preso un colpo. Ma già dal primo numero ho capito che il fortunato non ero io”.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 29-01-2020 14:45

tabaccai Fonte foto: Ansa
,,,,,,,