,,

Suicidio dell'attrice Emmanuelle Debever che aveva accusato Depardieu di stupro: si è gettata nella Senna

Morta suicida l'attrice francese Emmanuelle Debever: aveva accusato Gerard Depardieu di stupro

Pubblicato il:

Dramma nel mondo dello spettacolo. L’attrice francese Emmanuelle Debever, 60 anni, si è tolta la vita gettandosi nella Senna a Parigi. Debever è stata una delle prime attrici a denunciare pubblicamente Gerard Depardieu per violenza sessuale, per uno stupro che sarebbe avvenuto negli anni Ottanta sul set di un film.

Morta suicida l’attrice Emmanuelle Debever

Secondo quanto riportano i media francesi, il suicidio è avvenuto il 7 dicembre scorso, il giorno in cui è stata trasmessa dalla tv France 2 nel programma Complément d’enquête una inchiesta sui casi di presunte violenze sessuali commesse da Gerard Depardieu.

L’annuncio della scomparsa dell’attrice è stato dato quasi una settimana dopo dall’Institut national de l’audiovisuel (Ina) sul suo account X.

Chi era Emmanuelle Debever

Nata l’8 agosto 1963 a Marsiglia, Emmanuelle Debever è stata una delle prime attrici a denunciare per stupro Gerard Depardieu, dando vita ad uno scandalo sessuale che lo coinvolge ancora oggi.

Debever aveva iniziato la carriera da attrice esordendo alla tv francese nel 1982 nelle serie Joëlle Mozart, poi aveva recitato nel telefilm Le inchieste del commissario Maigret.

Tra i suoi film  più noti ci sono Un jeu brutal (1983) di Jean-Claude Brisseau e Danton (1982) di Andrzej Wajda, dove interpretava la giovanissima moglie del rivoluzionario francese Georges Danton.

L’accusa di stupro a Gerard Depardieu

Emmanuelle Debever è stata una delle prime attrici a denunciare per stupro Gerard Depardieu. Le molestie sessuali sarebbero avvenute nel 1982 durante le riprese del film Danton, dove il celebre attore interpretava il protagonista.

Debever denunciò pubblicamente Depardieu il 5 giugno 2019 in un post pubblicato sul suo account Facebook. “Signor Depardieu. Oggi assolto dall’accusa di stupro e violenza sessuale. No comment”, aveva scritto in seguito all’archiviazione di un’indagine contro l’attore per stupro e violenza sessuale.

L’attrice aveva parlato così delle molestie subite sul set: “Il mostro sacro si era abbandonato a molte cose durante le riprese… Approfittando dell’intimità all’interno di una carrozza. Facendo scivolare la sua grossa zampa sotto le mie sottovesti, presumibilmente per avere una migliore sensazione di me…”

All’epoca il post era passato quasi inosservato, soltanto recentemente si sono accesi i riflettori sulle accuse di violenza sessuale a Depardieu. Prima di lei era stata Charlotte Arnould nel 2018 a denunciare per stupro l’attore francese.

emmanuelle-debever-suicidio-depardieu-stupro Fonte foto: ANSA/X

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,