,,

Studentessa denuncia poliziotto per violenza sessuale a Bologna: "Colpita con un calcio in mezzo alle gambe"

Una studentessa dell'Università di Bologna ha denunciato un poliziotto per violenza sessuale dopo essere stata colpita con un calcio nelle parti intime

Pubblicato il:

Una studentessa dell’Università di Bologna ha denunciato un poliziotto per una violenza sessuale subita nella città felsinea mercoledì 6 dicembre. La giovane, attivista dell’ateneo del capoluogo emiliano, ha denunciato l’episodio che sarebbe partito con un “calcio in mezzo alle gambe”.

Studentessa denuncia poliziotto per violenza

A denunciare la violenza è stata Ilaria, giovane studentessa dell’Università di Bologna che prima sui social e poi col suo avvocato, ha raccontato quanto successo mercoledì 6 dicembre 2023 al termine di una giornata di sgomberi in città.

La studentessa, che ha raccontato di diversi tafferugli tra polizia e attivisti dei collettivi Cua e Plat, ha svelato cos’è successo denunciando di essere stata colpita dall’agente “nelle parti intime“.

Io ero in fondo a un corteo, è scoppiato un parapiglia e ho visto un agente puntarmi e colpire le mie parti intime. Un calcio mirato

Una situazione, ha spiegato l’avvocato della studentessa, che può passare come punibile di violenza sessuale.

La violenza subita

“Sono stata colpita con un calcio in mezzo alle gambe da un poliziotto. Ho deciso di sporgere denuncia” ha detto la giovane, che nella mattina di martedì 12 dicembre si è presentata in via Irnerio per sporgere denuncia.

Ad accompagnarla il suo avvocato, Marina Prosperi, che ha svelato: “Abbiamo deciso di analizzare tutte le immagini di quel momento e siamo davanti a un atto di violenza sessuale”.

“È una persona della quale conosciamo il volto e che quindi, per una volta verrà identificata” ha proseguito il legale che ha sottolineato che quella subita da Ilaria “è un’aggressione e un atto lesivo”.

La richiesta alla questura

La legale, che ha più volte ripetute che l’aggressione subita può passare come punibile di violenza sessuale, ha chiesto che venga verificata questa ipotesi.

In più, rivolgendosi alla questura di Bologna, ha fatto una richiesta ben precisa: “Mi auguro che la questura di Bologna, anche sulla scorta del fatto che verranno presentate interrogazioni parlamentari su questo fatto specifico, ci dica cosa ha intenzione di fare“.

polizia-milano Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,