,,

Francesco Pantaleo, nessun colpo di pistola sul corpo: gli esami

I primi dettagli dell'autopsia sul corpo dello studente ritrovato carbonizzato nelle campagne Pisane lo scorso 25 luglio

Sul corpo di Francesco Pantaleo, lo studente di Marsala (Tp) ritrovato carbonizzato nelle campagne vicino Pisa, non è stato riscontrato nessun colpo di arma da fuoco né proiettili. Sono i primi risultati degli esami autoptici, riportati da Adnkronos, che vanno avanti da tre giorni all’istituto di medicina legale dell’ospedale pisano di Santa Chiara, sul cadavere del giovane universitario morto in circostanze ancora da accertare.

Secondo quanto emerso da fonti investigative, l’indagine radiodiagnostica con la tomografia computerizzata ha escluso la presenza di metalli nel corpo “gravemente deteriorato” dalla combustione, appurando che “non ci sono proiettili trattenuti nel corpo”.

I medici legali, Marco Di Paolo e Damiano Marra, incaricati dalla Procura che pur indagando su istigazione al suicidio tiene aperte tutte le piste, “non escludono nessuna ipotesi; solo dopo tutte le risultanze incrociate avremo un quadro sufficiente per formulare un’ipotesi plausibile”.

Nel corso dell’autopsia sono stati prelevati i tessuti per gli esami di laboratorio, dalle analisi chimiche a quelle tossicologiche alle indagini istologiche, sulle quali sono previsti risultati tra oltre un mese. Da verificare ancora la natura dei segni di lacerazione ritrovati sulla gola dello studente 23enne.

Intanto la squadra di sei consulenti tecnici nominati dai pm ha iniziato anche le operazioni sul pc, sul tablet e sul cellulare di Pantaleo.

Tra questi anche l’ingegnere Michele Vitiello di Brescia, uno dei periti informatici al lavoro sul disastro della funivia del Mottarone, si occuperà di recuperare le informazioni che dal pc portatile sono state cancellate.

VirgilioNotizie | 04-08-2021 17:47

carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,