,,

Strage di Nizza, il complice del killer catturato in Italia

È stato arrestato in Italia l'uomo accusato di aver fornito le armi all'autore dell'attentato terroristico compiuto a Nizza nel 2016

È stato arrestato in Italia il complice dell’autore dell’attentato terroristico commesso in Francia a Nizza il 14 luglio 2016 che costò la vita a 86 persone, tra cui sei italiani.  L’uomo è stato catturato dalla polizia a Sparanise, in provincia di Caserta. Ne dà notizia l’Ansa.

Endri Elezi, questo il nome dell’uomo, cittadino albanese di 28 anni, è ritenuto responsabile di aver fornito le armi all’autore della strage, Mohamed Lahouaiej-Bouhlel. Era destinatario di un mandato d’arresto europeo emesso dalle autorità francesi.

Il 28enne è stato individuato dagli agenti delle Digos di Napoli e Caserta, coordinati dalla procura di Napoli, grazie alle informazioni raccolte dall’Antiterrorismo.

Nizza, l’attentato terroristico nel 2016

A compiere l’attentato terroristico il 14 luglio 2016 a Nizza fu Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, 31enne nato in Tunisia e con doppia nazionalità francese e tunisina.

Alla guida di un camion si scagliò contro i pedoni che affollavano la Promenade des Anglais per assistere ai fuochi di artificio in occasione della festa nazionale francese. Proseguì la sua folle corsa per quasi due chilometri, falciando decine di persone, fino a quando venne ucciso dalla polizia.

Alla fine il bilancio dell’attentato, rivendicato dal gruppo Stato Islamico, fu di 86 vittime.

VirgilioNotizie | 21-04-2021 22:34

nizza Fonte foto: ANSA
,,,,,,,