,,

Stop Ddl Zan, Ferragni e Fedez attaccano Renzi sul voto segreto

La coppia di influencer hanno accusato il leader di Italia viva di essere tra i principali responsabili del naufragio del Ddl

Fedez e Chiara Ferragni attaccano Renzi per il fallimento del Ddl Zan senza nascondere la propria amarezza. Tra i più grandi sostenitori del Disegno di legge contro l’omotransfobia affossato con il voto segreto al Senato, il rapper si è scagliato sui social contro il leader di Italia viva, colpevole secondo l’influencer di essersi recato all’estero durante la votazione.

Stop Ddl Zan, Fedez attacca Renzi

“Ma il Renzi che si proclamava paladino dei diritti civili è lo stesso che oggi pare sia volato in Arabia Saudita mentre si affossava il ddl Zan? Per celebrare la libertà di parola organizziamo una partitella a scarabeo con Kim Jong-un? Gran tempismo. Comunque bravi tutti” ha scritto su Twitter il cantante.

“Un saluto al caro Renzi che ci ha trapanato i cogl***i per mesi e oggi pare fosse in Arabia Saudita (Paese in cui l’omosessualità è accettata con un piccolo prezzo da pagare… La pena di morte)” ha ribadito.

Stop Ddl Zan, la reazione di Chiara Ferragni

Non è stata da meno la reazione della moglie e influencer Chiara Ferragni: “Siamo governati da pagliacci senza p****”.

“Il Senato ha appena votato a maggioranza in favore della tagliola, cioè di quella procedura che esiste solo in Senato e che consente di evitare la discussione di una legge. Lo hanno fatto. Hanno votato per impedire, dopo anni di discussioni, la discussione finale. L’ultimo passo” è stato il suo commento a caldo su Instagram.

“Quello che avrebbe portato a termine un cammino di civiltà che aveva superato tutti gli ostacoli. Tutti. Tranne questo che ha funzionato perché le destre, seppure in minoranza, hanno potuto contare sulle assenze di Italia Viva” ha scritto Ferragni.

In primis di Matteo Renzi, oggi – pare – in Arabia Saudita” è stata l’accusa dell’influencer.

“E ha funzionato grazie al voto segreto che ha permesso a dei vigliacchi e ipocriti di uccidere a pochi centrimetri dall’arrivo la migliore legge che l’Italia potesse avere per tutelare le vittime di omofobia. Hanno vinto loro. E fuori dall’aula hanno vinto i violenti, i picchiatori, gli odiatori. Tutti coloro che temevano di dover pagare un prezzo più alto per i propri crimini. Hanno vinto loro ha perso la civiltà” ha concluso nel suo post.

VirgilioNotizie | 28-10-2021 11:03

fedez-ferragni-renzi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,