,,

Stati Generali, l'attacco di Mara Carfagna al premier Conte

La vice presidente della Camera dei Deputati ha criticato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sugli Stati Generali e non solo

Mara Carfagna, vice presidente della Camera dei Deputati, che giovedì è stata protagonista di un duro scontro con Vittorio Sgarbi in Aula, ha sferrato un nuovo attacco al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul tema degli Stati Generali. Nel corso di un’intervista a ‘Il dubbio’, la Carfagna ha detto che gli Stati Generali sono solo “una passerella per il premier“.

Poi la deputata ha dichiarato: “Villa Pamphilj è una sede di rappresentanza, Palazzo Chigi la sede operativa del governo. Nelle sedi di rappresentanza si tengono eventi celebrativi e infatti questi Stati Generali si presentano come una messinscena di dieci giorni che rischia di produrre solo un libro bianco di buone intenzioni, non utile ad affrontare con determinazione, tempestività ed efficacia la grave emergenza economica e sociale del Paese”.

Sull’audizione di Conte sulla zona rossa ad Alzano Lombardo e Nembro, la vice presidente della Camera dei Deputati ha affermato: “Personalmente sono garantista e credo che si debba distinguere tra indagini e sentenze. Le denunce dei famigliari dei malati devono senza dubbio essere prese in considerazione e si deve rispondere alla loro richiesta di chiarezza. In una circostanza così drammatica, però. sarebbe meglio che la politica evitasse ogni tipo di ‘tifo'”.

La Carfagna, che aveva già attaccato Conte sul Piano Colao, ha anche commentato l’ipotesi di un Conte Ter: “Già il Conte 1 ha condannato il nostro Paese al crollo del Pil e dell’occupazione, il Conte 2 non si sta dimostrando all’altezza della sfida che abbiamo davanti e credo che solo immaginare un Conte 3 equivalga a una minaccia per il Paese“.

Sull’unità all’interno del centrodestra, l’esponente di Forza Italia ha chiarito: “Sull’idea di sviluppo, sulla necessità di sostenere le imprese, sul bisogno di dire tanti sì e non tanti no siamo assolutamente d’accordo. Sono tante le posizioni comuni che uniscono il centrodestra. È vero, il Mes non è un dettaglio, ma siamo consapevoli delle nostre differenze. Per quel che ci riguarda, abbiamo invitato il governo a utilizzare al meglio tutti i fondi europei messi a disposizione. Noi rappresentiamo l’ala liberale, moderata e riformista della coalizione”.

VirgilioNotizie | 12-06-2020 11:45

Mara Carfagna, tra passato e futuro Fonte foto: Ansa
Mara Carfagna, tra passato e futuro
,,,,,,,