,,

Sparatoria Trieste, il killer aggredisce agenti in carcere

Alejandro Stephan Meran, arrestato con l'accusa di aver ucciso i due agenti in questura a Trieste, è stato protagonista di un'aggressione in carcere

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Alejandro Stephan Meran, il 29enne di origini dominicane già agli arresti con l’accusa di aver ucciso gli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego nella sparatoria in questura dello scorso 4 ottobre a Trieste, ha seminato il panico anche in carcere con una nuova aggressione. Secondo quanto riporta l’Ansa, il giovane avrebbe agitato dei bastoni minacciando gli agenti di polizia penitenziaria intervenuti per calmarlo, ferendone due.

Dopo aver chiesto di potersi lavare ed essere uscito dalla cella per andare verso la doccia, Alejandro è tornato indietro urlando “voglio uscire”.

La sua richiesta si è poi trasformata in violenza. L’uomo avrebbe spostato la lavatrice del reparto con l’intento di lanciarla contro gli agenti, poi li ha rincorsi agitando due bastoni di legno ottenuti dopo aver spezzato una scopa.

Gli agenti hanno imbracciato scudi e manganelli, avviando la trattativa per placare l’uomo con l’aiuto di un agente che parla spagnolo.

Il detenuto è stato spinto verso le docce e lì è stato fermato attraverso l’uso di idranti. La trattativa, durata cinquanta minuti, si è conclusa con Alejandro riportato in cella.

Il medico che lo ha visitato dopo il raptus ha dichiarato che il ragazzo sarebbe apparso vigile, lucido e illeso. Due agenti invece hanno riportato lievi contusioni; uno di loro è finito al pronto soccorso con una prognosi di quindici giorni.

alejandro-meran Fonte foto: ANSA
,,,,,,,