,,

Solstizio d’inverno 2023, il giorno più corto dell’anno: cos’è, quando cade e perché cambia la data ogni anno

Quando cade il solstizio d’inverno 2023? Il giorno più corto del calendario cambia ogni anno. La data e la spiegazione del fenomeno

Pubblicato il:

Il calendario sta per segnare la fine dell’anno e l’inizio dell’inverno. Infatti l’ingresso nella stagione fredda avviene a ridosso delle festività natalizie, quando il freddo ha già avvolto l’Italia. Quest’anno, a differenza di quanto si crede, il solstizio d’inverno 2023 non cadrà il 21 dicembre. Il giorno più corto dell’anno varia e questo fenomeno è dovuto dalla non perfetta corrispondenza tra il calendario moderno e l’anno solare.

Solstizio d’inverno: il giorno più corto

Con solstizio d’inverno intendiamo l’evento astronomico che si verifica con l’inclinazione dell’asse terrestre che porta all’angolo massimo tra la linea di vista del Sole e l’equatore celeste. In parole povere: il fenomeno che determina la durata massima di ombra e il periodo più breve di luce diurna.

Il solstizio, che deriva dal latino solstitium e indica il “sole fermo”, indica il cambio di stagione. Il solstizio d’inverno, come da nome, indica l’ingresso nella stagione invernale.

solstizio inverno 2023Fonte foto: IPA
 Montagna innevata in Sicilia, sullo sfondo il fumo dell’Etna

Quando cade il solstizio

Come il solstizio d’estate rappresenta il giorno più lungo dell’anno, il solstizio d’inverno cade nel giorno più corto dell’anno. Ogni anno però il solstizio non cade lo stesso giorno, quindi non cade sempre il 21 dicembre come si è soliti credere. Per questo il giorno più corto dell’anno può variare, ma entro una finestra temporale limitata.

Il solstizio d’inverno può variare tra il 20 e il 22 dicembre e in particolare il solstizio d’inverno 2023 cadrà il 22 dicembre. Ancora più nel dettaglio, il solstizio non rappresenta l’intera giornata, ma un momento esatto che nello specifico è l’ora 04:27 nell’emisfero boreale e con l’orario italiano.

Perché la data cambia?

Fin da piccoli cresciamo con una credenza, molto diffusa, che è il cambio delle stagioni. Questo avviene in quattro date precise, ma che in realtà variano. Per questo il solstizio d’inverno non cade il 21 dicembre, ma varia tra il 20 e il 22 dicembre ogni anno.

Il cambio della data per il solstizio è determinato da una non perfetta corrispondenza tra due calendari: il calendario moderno utilizzato e l’anno solare reale, che dura invece 365,2422 giorni.

solstizio-d-inverno Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,