,,

Siria, Germania blocca vendita armi a Turchia. Mossa Zingaretti

Il segretario del PD ha avanzato l'ipotesi che il governo italiano faccia altrettanto

La Germania ha deciso di fermare le vendita di armi alla Turchia. Nel 2018 il paese tedesco ha venduto ad Ankara armi per un totale di 240 milioni. Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, su ‘Twitter’, ha avanzato l’ipotesi che il Governo italiano faccia altrettanto.

Questo il messaggio di Zingaretti: “Bisogna fermare l’invasione da parte della Turchia, siamo al fianco del popolo curdo. Mobilitiamoci in tutte le città. Il Governo Italiano, oltre ai provvedimenti che sta adottando, valuti subito il blocco delle esportazione delle armi alla Turchia”.

Le forze turche, intanto, come riferito dal ministero della Difesa di Ankara e riportato da ‘Ansa’, hanno affermato di aver conquistato la città di Ras al-Ain, nel nord-est della Siria, uno dei due ingressi principali dell’offensiva di terra turca.

Le milizie curde, però, hanno subito smentito. Un funzionario delle forze democratiche siriane a guida curda ha dichiarato: “Ras Al-Ain sta ancora resistendo e i combattimenti sono tuttora in corso”.

Fonti locali riferiscono che nel nord est del Paese è stata presa di mira una prigione dove sono detenuti centinaia di miliziani dell’Isis: un’autobomba sarebbe esplosa vicino al carcere centrale di Hasake, capoluogo della regione nord-orientale siriana. Non è chiaro se l’attentato abbia danneggiato il penitenziario.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che almeno 10 civili sono stati uccisi nei bombardamenti turchi nel nord-est della Siria. Nelle ultime 72 ore, secondo quanto riferito dalla Mezzaluna Rossa curdo-siriana, sono almeno 60 i civili uccisi, tra cui 7 donne e sei minori.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-10-2019 18:00

a9be42f864af6ebc6fa060aa756ffdbc.jpg Fonte foto: AP
,,,,,,,