,,

Il sindacalista Aboubakar Soumahoro vittima di razzismo a Roma

L'italo-ivoriano ha raccontato la vicenda su Twitter, ricevendo parole di solidarietà

Aboubakar Soumahoro, dirigente sindacale Usb da anni impegnato nella lotta per i diritti dei braccianti, ha denunciato un episodio di razzismo che l’ha coinvolto a Roma. Il sindacalismo italo-ivoriano, diventato negli anni il volto della guerra al caporalato e allo sfruttamento nelle aziende agroalimentari, ha raccontato quanto avvenuto su Twitter.

«”Tu sali davanti o non entri nel mio taxi“, mi ha detto questa mattina a Roma un’autista. Pochi minuti dopo, ha fatto accomodare sui sedili posteriori due passeggeri. Questa ingiustizia va denunciata: non rappresenta migliaia di tassisti che lavorano con fatica e professionalità», ha scritto sul social.

L’episodio sarebbe avvenuto in una fermata nel centro della Capitale. Aboubakar Soumahoro si sarebbe successivamente allontanato senza ribattere, ma non prima di aver preso il numero identificativo del taxi e il nome della società a cui fa capo la vettura.

«Mentre mi allontanavoho visto anche che il conducente faceva salire due persone italiane», ha aggiunto. E ancora: «Perché mi voleva far sedere solo davanti? Quell’autista dovrà motivarlo agli organi competenti».

Tra gli utenti di Twitter non è mancata la solidarietà al sindacalista. Come quella mostrata da Daniele, che ha scherzato: «Io avrei detto lo stesso… Per fare una bella chiacchierata con te guardandoti in faccia, e farti un sacco di complimenti per il tuo lavoro, la dedizione, il coraggio e la competenza che mostri in ogni occasione!».

Al tweet ha risposto anche un rappresentante degli autisti, Massimo: «Grazie Aboubakar. Sono un tassista di Roma. Grazie per non aver fatto generalizzazioni. Uomo saggio! Nel mio taxi sarai il benvenuto sempre, tu come il resto dei cittadini del mondo».

VIRGILIO NOTIZIE | 09-10-2019 21:55

sindacalista-aboubakar-soumahoro-razzismo-taxi Fonte foto: Ansa
,,,,,,,