,,

Serie A riparte il 20 giugno. Polemica: Salvini e Toti attaccano

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato la data per la ripartenza del campionato di Serie A di calcio

Il campionato di calcio di Serie A, fermato per l’emergenza coronavirus, ripartirà il 20 giugno. Lo ha annunciato il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, dopo un incontro avuto con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Lo stesso Spadafora ha detto: “È giusto che il calcio riparta, c’è l’ok del Comitato Tecnico Scientifico”.

Il ministro ha poi detto: “La Serie A riparte il 20 giugno, il mio auspicio è che nella settimana precedente si possa giocare la Coppa Italia”.

Ancora Spadafora: “Al momento il Cts esclude che si possa allentare la quarantena”.

Nell’incontro con la Figc e le sue componenti, ha spiegato il ministro, si è parlato anche della possibilità di positività sul percorso della ripresa.

“La Figc è ben consapevole e mi ha assicurato di avere un piano B e anche un piano C”, ha detto Spadafora.

Quanto a eventuali positività, ha poi affermato, “il Cts ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che chiaramente non ci auguriamo”.

Poi Spadafora ha detto: “Sono in corso contatti anche con i broadcaster che hanno i diritti delle partite di campionato, e le prime interlocuzioni sono positive. Il mio auspicio è che ci sia un segnale da parte di Sky, ovviamente nei limiti del possibile, che possa andare incontro alla volontà di tutti gli italiani di vivere questa ripresa con passione e anche evitando assembramenti in luoghi pubblici per andare a vedere le partite”.

La Serie B riparte il 26 giugno

“La Serie B ripartirà il 26 giugno, noi l’avevamo già deliberato e ora c’è l’ok del Governo per il quale ringraziamo il ministro Spadafora”: lo ha dichiarato Mauro Balata, presidente della Lega di B, all”Ansa’.

Balata ha anche detto: “Ricominciare è davvero una gran cosa”.

Ok della Lega Serie A alla ripartenza della Coppa Italia

Dopo l’ok del Governo al ritorno in campo dal 20 giugno per il campionato, la Lega di serie A, stando a quanto appreso dall”Ansa’, ha già definito le date della Coppa Italia, come peraltro auspicato da Spadafora: le due semifinali di ritorno si giocheranno il 13 e il 14 giugno, la finale il 17. Venerdì l’Assemblea di Lega deciderà tutto il calendario.

Ripartenza Serie A: è già polemica

Il leader della Lega Matteo Salvini, che poche ore fa ha smentito l’esistenza di un accordo con Renzi, ha commentato la ripartenza della Serie A su ‘Twitter’: “Il governo ha deciso che la Serie A di calcio riparte il 20 giugno. Bene. E le scuole? E gli asili? Perché in tutta Europa sono già stati riaperti e in Italia no? Possibile che i bambini e le famiglie vengano sempre dopo tutti?”.

Queste le parole del governatore della Liguria Giovanni Toti, riportate da ‘Ansa’: “Può ripartire il campionato di calcio ma non si può votare per le Regioni perché ancora oggi non siamo arrivati ad alcun accordo sulla data del voto. Mi suona particolarmente singolare che si possa giocare a San Siro o a Marassi ma non votare in un seggio”.

Ancora Toti: “Nessuno dei governatori delle Regioni si prenderà la responsabilità di far votare una volta riaperto un anno scolastico dopo 4 mesi di sospensione delle lezioni che già di per sé partirà in modo piuttosto burrascoso e tribolato”.

 

VirgilioNotizie | 28-05-2020 19:52

La Serie A riparte il 20 giugno: annuncio del ministro Spadafora Fonte foto: Ansa
,,,,,,,