,,

Serie A, a ottobre nasce la Squadra contro il razzismo

Un'iniziativa voluta dalla Lega Serie A in seguito ai cori contro il calciatore Lukaku: un calciatore per ogni squadra come testimonial del rispetto.

Il campionato di calcio italiano – dopo la pausa estiva – è tornato a far emozionare milioni di tifosi, ma l’ombra del razzismo continua a essere una piaga da cui sembra sempre più difficile allontanarsi.

Durante Cagliari-Inter dalla tifoseria sarda sono infatti partiti dei cori di insulti contro il calciatore interista Romelu Lukaku e la Lega Serie A è prontamente intervenuta, non solo condannando il comportamento della tifoseria cagliaritana, ma lanciando un’iniziativa che si spera cambi finalmente le cose.

In una nota stampa, si legge innanzi tutto la ferma condanna nei confronti di episodi di razzismo, in quanto “impegnata a contrastare un odioso fenomeno che, pur perpetrato da pochi stupidi, danneggia tutto il sistema”.

Per questo motivo, nel mese di ottobre, “ad ogni club sarà chiesto di individuare un proprio calciatore, che entrerà a far parte della Squadra contro il razzismo della Lega Serie A, un testimonial che in prima persona si farà portatore dei valori del rispetto e dell’uguaglianza”.

“Il razzismo è un problema culturale, servirà l’impegno di tutti, dagli addetti ai lavori agli appassionati – si conclude la nota – per diffondere negli stadi un modello di tifo positivo, coerente e consono ad un paese civile come l’Italia”.

VIRGILIO NOTIZIE | 03-09-2019 12:35

Lukaku Fonte foto: ANSA
,,,,,,,