,,

Sergio Mattarella elogia i giovani della Generazione Z: quando sono nati i ragazzi che ne fanno parte

Il presidente Sergio Mattarella, in un evento a Vercelli, ha elogiato la Generazione Z: cos'è e quando sono nati i ragazzi che ne fanno parte

Pubblicato il:

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, torna a parlare dei giovani. Non è una novità, il Capo dello Stato si rivolge spesso a loro, come accaduto per esempio durante il discorso di Capodanno. Lo ha fatto anche martedì 16 gennaio a Vercelli, durante l’inaugurazione dell’anno accademico, in cui ha citato esplicitamente la Generazione Z. Cosa vuol dire e quando sono nati i ragazzi che ne fanno parte.

La frase di Mattarella sulla Generazione Z

Il presidente della Repubblica citato il “dialogo tra il rettore e il rappresentante degli studenti”, sottolineando come sia emerso un “disorientamento tra i giovani del nostro tempo che affiora. Il rappresentante degli studenti ha detto che la Generazione Z è vista come disorientata, come inerte, estraniata dalla realtà”.

Quindi, la sua convinzione:

“Sinceramente non so da dove possono uscire queste valutazioni così difformi dalla realtà, così sbagliate, sulle nuove generazioni. Personalmente penso, trovandone conferme, che questa generazione sia un motivo di speranza per il nostro Paese“.

Dopodiché Sergio Mattarella ha aggiunto di essere convinto che “il disorientamento che realmente talvolta affiora sia responsabilità di noi adulti. Come potrebbero i giovani sentirsi a loro agio, trovare parametri di riferimento o coordinate di comportamento nel mondo che oggi gli adulti presentano loro? Allora, in questo momento storico, ritorna con forza e va richiamato il ruolo delle università, della formazione culturale, di quello che il rettore ha chiamato il mestiere più bello del mondo, cioè quello di trasmettere cultura, sapere, conoscenza, quello di rendere i giovani protagonisti, di fare in modo che siano capaci di spirito critico, padroni della conoscenza per il futuro”.

Mattarella acclamato dai bambini

Al termine della cerimonia al teatro Civico di Vercelli, Sergio Mattarella ha raggiunto il Salone Dugentesco, una dei monumenti più importanti della città, un antico ospedale oggi adibito a sede di eventi culturali.

Come riferito dall‘Ansa, all’esterno del Salone è stato acclamato da decine di bambini che hanno sventolato il tricolore e cantato l’inno di Mameli.

Cosa significa Generazione Z e chi ne fa parte

La Generazione Z comprende i ragazzi nati dal 1997 al 2012.

Arriva dopo la Generazione X (1965-80) e la Generazione Y (nota ai più come i Millennials, nati dal 1981 al 1996).

Dopo la Generazione Z, l’alfabeto riparte: i nati dal 2013 ai giorni nostri fanno parte della Generazione Alpha.

presidente-sergio-mattarella-generazione-z Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,