,,

Serena Mollicone, svolta caso Arce: chiesti 5 rinvii a giudizio

Tra le persone per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio ci sono due carabinieri e un ex maresciallo

Sono stati chiesti cinque rinvii a giudizio per l’omicidio di Serena Mollicone, la ragazza di 18 anni di Arce (in provincia di Frosinone) trovata morta il 3 giugno del 2001 in un boschetto a pochi chilometri dal suo paese.

A renderlo noto è stato il procuratore di Cassino, Luciano d’Emmanuele. Come riporta “Ansa”, la richiesta in merito al caso del delitto di Arce è stata depositata nei confronti dell’ex maresciallo dei carabinieri di Arce Franco Mottola, la moglie Anna e il figlio Marco, e il maresciallo Vincenzo Quatrale per concorso in omicidio. Per Vincenzo Quatrale, anche lui carabiniere, si ipotizza anche l’istigazione al suicidio del brigadiere Santino Tuzi, mentre per l’appuntato Francesco Suprano, militare dell’Arma, solo il reato di favoreggiamento.

Serena Mollicone fu trovata morta il 3 giugno del 2001 in un bosco di Arce, dopo essere scomparsa il 1° giugno. Secondo la ricostruzione dei fatti riportata dal “Corriere della Sera”, la ragazza fu convocata in caserma per la sua intenzione di denunciare un giro di stupefacenti coinvolgente Mottola jr e lì fu aggredita verbalmente, picchiata e spinta con violenza con la testa contro una porta dell’appartamento dove alloggiava la famiglia del comandante. Tramortita e in fin di vita per una frattura alla tempia, fu prima nascosta e poi trasportata in un campo, legata, imbavagliata e lasciata morire.

La salma della ragazza è stata riesumata nel 2016 e, grazie ai nuovi accertamenti, è stata possibile l’acquisizione di ulteriori elementi che hanno dato una svolta alle indagini. Alcuni organi di Serena Mollicone e dei reperti prelevati durante la prima autopsia sul corpo della giovane sarebbero spariti.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 30-07-2019 13:42

Serena Mollicone, delitto di Arce: chiesti 5 rinvii a giudizio Fonte foto: Ansa
,,,,,,,