,,

Senigallia, due donne investite e uccise da un'auto: chi erano

A Senigallia, due donne sono state investite e uccise nella notte sulla strada provinciale 360 "Arceviese"

A Senigallia, due donne sono state investite e uccise nella notte sulla strada provinciale 360 “Arceviese”. Come riporta l’Ansa, le due vittime si chiamavano Sonia Farris, di 34 anni, e Elisa Rondina, di 43, ed erano appena uscite dalla discoteca “Megà”. Camminavano a bordo strada quando un’auto le ha investite; il guidatore, positivo all’alcoltest, è stato arrestato dalla polizia stradale di Ancona intervenuta sul posto assieme al 118.

Farris era una parrucchiera di Fano, mentre Rondina, anche lei fanese, era docente presso l’istituto comprensivo di Montefelcino (Pesaro Urbino).

La tragedia è avvenuta tra le 4 e le 5, tra Bettolelle e Casine di Ostra. Le due donne sono state investite mentre si stavano probabilmente recando verso la loro auto.

L’impatto le ha sbalzate via di qualche metro. Come riporta l’Ansa, l’investitore avrebbe poi chiamato i soccorsi che tuttavia non sono riusciti a salvare la vita alle due donne. I corpi sono stati recuperati su un campo ai margini della strada.

L’uomo che ha investito le due donne, come riporta ‘Ansa’, è Massimo Renelli, autotrasportatore 47enne di Senigallia, risultato poi positivo all’alcoltest con un tasso di quasi quattro volte superiore al limite consentito dalla legge.

Gli accertamenti sono condotti dalla polizia stradale, che sta sentendo l’uomo per ulteriori accertamenti. Il 47enne sarebbe stato tra i primi soccorritori e sarebbe apparso subito poco lucido.

Ancora morti su strada, dopo la strage che ha coinvolto sei vittime a Lutago, in Alto Adige, la notte tra il 4 e il 5 gennaio.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-01-2020 11:50

Senigallia, due donne investite e uccise: il luogo dell'incidente Fonte foto: Ansa
Senigallia, due donne investite e uccise: il luogo dell'incidente
,,,,,,,