,,

Se raccogli i rifiuti nel Parco d'Abruzzo ti regalano libri

L'iniziativa "Un libro per un rifiuto" parte l'1 agosto e termina il 30 ottobre: è rivolta a tutti gli escursionisti.

Raccogliere rifiuti durante le passeggiate nei boschi può diventare un ottimo metodo per pulire i sentieri e, nello stesso tempo, ottenere un libro per riempire la propria estate. L’iniziativa Un libro per un rifiuto ha, dunque, molteplici valenze: a istituirla è il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e serve a combattere il fenomeno del littering, ossia la cattiva abitudine di abbandonare i microrifiuti nella natura.

“In sostanza – si legge nel comunicato ufficiale – si chiede agli escursionisti di raccogliere, durante le passeggiate sui sentieri, i piccoli rifiuti abbandonati, in vetro o alluminio, come lattine, carta stagnola usata generalmente come involucro per alimenti da passeggio, ma anche i palloni gonfiati a elio che, una volta liberati, restano impigliati tra i rami degli alberi ecc., e consegnare il ‘raccolto’ presso la Biblioteca del Parco a Pescasseroli in via Rovereto, aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 14:00 e il martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:30″.

L’escursionista riceverà in cambio – dall’1 agosto al 30 ottobre – un libro tra quelli messi a disposizione dal parco. A patto che la buona azione sia anche social. “L’unico obbligo da rispettare per ricevere il libro – si legge ancora – oltre a raccogliere i rifiuti esclusivamente sui sentieri in montagna, sarà quello di pubblicare testimonianza video o fotografica della raccolta sui social (Facebook e/o Instagram) con l’indicazione della località in cui è stata effettuata la pulizia e l’inserimento dell’hashtag #unlibroperunrifiuto seguito dal tag @parcoabruzzo”.

Insomma, ripulire i boschi fa bene: quale migliore ricompensa di un libro poteva esserci?

VIRGILIO NOTIZIE | 09-08-2019 09:07

Un libro per un rifiuto Fonte foto: 123RF
,,,,,,,