,,

Scuola: maturità, Dad e calendario. Parla il ministro Bianchi

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi spiega come si svolgerà la maturità e anticipa le mosse future del governo sul tema scuola

Patrizio Bianchi, neo ministro dell’Istruzione, non appena si è insediato ha provveduto a confrontarsi con quasi tutto il mondo della scuola (presidi, uffici scolastici, regioni, Invalsi, il Cts, le associazioni dei trasporti e presto i sindacati). Il tempo stringe perché la primavera è alle porte e l’anno scolastico, tra mille peripezie dettate dalla pandemia, si avvicina all’ultima fase. Molta attesa anche sulla maturità 2021. Bianchi, secondo quanto racconta il Corriere della Sera – che ha raggiunto il ministro per un’intervista – si sta muovendo molto velocemente e avrebbe già pronta un’ordinanza per chiudere il capitolo maturità, che dovrebbe svolgersi a partire da metà giugno.

“Non voglio sentir parlare di tesina! – spiega il ministro – I maturandi sono ragazzi e ragazze alla fine del loro percorso scolastico di cinque anni: dovranno preparare un elaborato ampio, personalizzato, sulle materie di indirizzo concordandolo con il consiglio di classe. Lo discuteranno con la commissione, composta dai loro insegnanti”. “Da qui – prosegue – comincerà l’orale che si svilupperà poi anche sulle altre discipline. Consentiremo loro di esprimere quanto hanno maturato e compreso nel corso degli anni anche con una visione critica”.

Lo scorso anno tutti sono stati ammessi all’esame. Per il 2021 si opterà per la medesima scelta? “L’ammissione sarà disposta in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe”, anticipa il ministro. C’è poi la Dad e parti del Paese che viaggiano a velocità differenti. “Purtroppo la pandemia ha esasperato problemi di diseguaglianza che erano già gravi. Ha mostrato come nel nostro Paese ci siano situazioni molto differenti”, spiega Bianchi.

E ancora: “Voglio ripartire dal Sud che è la zona più in difficoltà perché per rilanciare il sistema si comincia da chi ha più problemi, da chi è più debole: non dimentichiamo che in certe zone della Calabria e della Campania uno studente su tre si perde per strada, che in Sicilia solo il 5 per cento dei bambini va al nido”.

Capitolo aperture e chiusure scuole. In molti si chiedono quando gli istituti saranno messi tutti in completa sicurezza e si potrà tornare a una vita studentesca ‘normale’. Bianchi afferma che bisogna essere molto “cauti perché la sfida del virus è ancora alta”. La priorità, aggiunge, “è vaccinare tutti gli insegnanti e il personale, anche i più grandi di età. Solo se loro saranno in sicurezza le scuole saranno sicure anche per i ragazzi e le famiglie”.

Si è fatta strada l’ipotesi negli ultimi giorni di prolungare il calendario scolastico. Sulla questione il ministro non si sbilancia, ricordando che “la competenza sul calendario è delle regioni che in situazione ordinaria decidono cosa fare in base alle specificità dei territori”. Oggi però la situazione è tutt’altro che ordinaria e per questo Bianchi dichiara che presto vuole confrontarsi con le Regioni sul tema e capire come si può agire.

VirgilioNotizie | 19-02-2021 08:40

Governo Draghi, mix di tecnici e politici: ecco i 23 ministri Fonte foto: ANSA
Governo Draghi, mix di tecnici e politici: ecco i 23 ministri
,,,,,,,