,,

Scooter 125 potranno viaggiare anche in autostrada e tangenziale, ma non tutti: quali sono le limitazioni

Manca ancora l'approvazione definitiva del Parlamento, ma si va verso il via libera agli scooter 125 in autostrada e tangenziale nel nuovo Codice della Strada

Pubblicato il:

Anche gli scooter 125 potranno viaggiare in autostrada e tangenziale secondo l’emendamento approvato dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati alla riforma del Codice della Strada. Il via libera permette all’Italia di allinearsi agli altri paesi europei che già prevedono la circolazione di moto e scooter 125 in autostrada e sulle principali strade extraurbane, ma nel Bel Paese ci saranno delle limitazioni.

Ok agli scooter 125 in autostrada

Per ricevere il via libera finale manca l’approvazione del Parlamento, ma quanto deciso in un emendamento al disegno di legge di riforma del Codice della Strada è un gran passo per la mobilità in Italia. L’autorizzazione alla circolazione di moto e scooter di 125 cc di cilindrata (o meglio, dai 120 cc in su) in autostrada e tangenziale infatti è un traguardo importante.

Festeggia l’ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori, che ha sempre sostenuto la necessità di liberalizzare l’accesso dei 125 in autostrada.

Paolo Magrì, presidente Confindustria ANCMA, ha infatti sottolineato che l’emendamento consente all’Italia di allinearsi al resto dell’Europa, dove è già consentito il transito dei 125 in aree extraurbane, ma  rappresenterebbe anche “un risultato molto importante per i produttori, l’industria di riferimento e per gli utenti della strada”.

“È evidente anche che l’introduzione di questa misura arriva in un momento così importante per la mobilità e le due ruote” il commento di Magrì.

Le limitazioni previste

Ma attenzione, non tutti potranno mettersi in sella a uno scooter 125 in autostrada o in tangenziale quando la misura riceverà l’ok definitivo.

matteo salviniFonte foto: ANSA
Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Matteo Salvini

Quando la modifica verrà introdotta, infatti, il Codice della Strada prevederà delle limitazioni.

Potranno circolare in autostrada tutte le moto e gli scooter di cilindrata superiore ai 120 cc (o 11 kW se elettrici), ma a patto che il conducente sia maggiorenne, munito di patente A, B o di categoria superiore, oppure munito da almeno due anni di patente A1 o A2.

Attesa l’approvazione, poi il via libera

La norma non è ancora in vigore e bisognerà attendere l’approvazione definitiva del Parlamento, attesa nei prossimi mesi. Fino ad allora resta valida la normativa vigente, con i suoi specifici divieti.

Il passaggio in Parlamento non è ancora stato calendarizzato, ma l’obiettivo, come riferito dai deputati della Lega in commissione Trasporti, è quello di “sanare un’anomalia tutta italiana” quanto prima.

scooter-125-autostrada Fonte foto: 123RF

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,