,,

Scontro filobus-camion, duro sfogo del compagno della vittima

In occasione dei funerali della 49enne di origine filippina morta nello scontro, il compagno ha parlato per la prima volta

Il compagno di Shirley Ortega, la donna di origine filippina di 49 anni morta dopo lo scontro di sabato 7 dicembre a Milano tra un filobus e un camion di raccolta dei rifiuti, si è lasciato a un duro sfogo.

L’uomo, Christian Ghinaglia, ha parlato con i giornalisti prima del funerale della donna. Alla funzione hanno partecipato anche i vertici di Atm.

Noi crediamo nella giustizia“, ha detto Ghinaglia all’Ansa, “io non sono parte della famiglia però la famiglia ha dato in mano la questione a un avvocato e sono in attesa di avere la loro giustizia. Io non posso dire altro”.

In merito alla presenza dei vertici di Atm, l’azienda dei trasporti milanese, il compagno della vittima ha specificato: “Hanno chiamato per informarci e chiedere se potevano venire, ma Shirley è una persona che accetterebbe chiunque”.

Il motivo, secondo l’uomo, è che “la colpa è di una persona, non è di Atm, per noi chiunque vuol venire è accettato”, ha osservato l’uomo, prima di prendere posto di fronte all’altare per la cerimonia, iniziata con mezz’ora di ritardo.

Da “quasi quattro anni” insieme alla donna, di mestiere babysitter, che aveva conosciuto “tramite amici”, Ghinaglia ha raccontato di esserle “stato accanto finché le macchine hanno dato zero. Speravamo sempre, la speranza non muore mai”.

La figlia soffre, però è una persona forte, molto colta, adesso ha vicina tutta la famiglia”, ha spiegato il compagno della vittima, sottolineando che “la sua datrice di lavoro ha reso partecipi gli altri che non era una persona comune, specialmente tutti i bambini per cui ha lavorato la ricorderanno sempre”.

“Dobbiamo ricordarla come una persona che sorrideva sempre, anche nelle difficoltà, e ci ha insegnato a tenere lontano tutte le cose negative e cercare di essere felici con quello che si ha”, ha concluso l’uomo. “Vogliamo ringraziare tutti quelli che ci sono stati vicini e hanno parlato di lei, i medici e le istituzioni”.

Intanto, emergono nuovi dettagli sull’autista Atm. Una nuova testimonianza, infatti, potrebbe smentire la posizione dell’indagato e avvalorare l’ipotesi che si sia distratto al cellulare. La difesa dell’uomo, però, ha dichiarato che il motivo dell’incidente sia stato un mancamento.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-12-2019 15:54

Filobus-camion, la fotosequenza dello scontro a Milano Fonte foto: Ansa
Filobus-camion, la fotosequenza dello scontro a Milano
,,,,,,,