,,

Scontri in Libia, a Tripoli ferita guardia dell'ambasciata d'Italia: l'annuncio su Twitter

“Auguriamo una pronta guarigione ad Hisham, membro della Polizia Diplomatica ferito da un colpo in caduta", ha scritto su Twitter la rappresentanza italiana

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Resta incandescente la situazione in Libia. Il paese del Medio Oriente fatica a trovare un governo stabile nonostante le promesse di democrazia e libere elezioni.

La giornata di oggi 17 maggio è stata caratterizzata da scontri a Tripoli, capitale e città più popolosa del Paese. Tra i feriti anche un membro della Polizia Diplomatica dell’ambasciata italiana in Libia. Lo ha riferito l’ambasciata del Belpaese sui social network.

Scontri in Libia, ferito un membro della Polizia Diplomatica dell’ambasciata italiana: l’annuncio su Twitter

“Auguriamo una pronta guarigione ad Hisham, membro della Polizia Diplomatica ferito da un colpo in caduta durante gli scontri di questa mattina”. La frase accompagna un’immagine, è stata postata su Twitter dall’account @ItalyinLibya (il profilo ufficiale dell’ambasciata d’Italia nel Paese).

“Siamo vicini alla famiglia – continua la rappresentanza diplomatica in un commento – al capitano ed ai suoi colleghi della Polizia Diplomatica. Aspettiamo di rivederlo presto in servizio”.

Scontri a Tripoli, il premier Bashagha eletto dal parlamento di Tobruk costretto alla ritirata: cosa sta succedendo

L’agenzia di stampa turca Anadolu ha riferito che Fathi Bashagha, premier eletto dal parlamento di Tobruk, è stato costretto a lasciare Tripoli, mentre Abdul Hamid Dbeibah, che è il primo ministro del governo di unità nazionale, non avrebbe nessuna intenzione di rassegnare le dimissioni.

Bashagha è a capo di un governo di unità nazionale, guidato da Hamid Dbeibah. Era a dicembre la data fissata per le elezioni in Libia, ma le urne non sono mai state aperte: in particolare, il primo ministro ha annunciato la sua intenzione di lasciare la guida del territorio soltanto a un governo eletto democraticamente.

Elezioni in Libia, qual è la situazione nel Paese e cosa sta succedendo: Bashagha potrebbe governare da Sirte

Resta impermeabile a Bashagha e ai suoi ministri la città di Tripoli, importante centro amministrativo, a causa del rischio di scontri elevato. La situazione è sfuggita ancora una volta al controllo delle autorità nella giornata odierna. Bashagha, che era accompagnato dai suoi ministri, è stato costretto alla ritirata.

Stessa sorte è toccata agli altri esponenti del governo, che erano con lui. Un’ipotesi ventilata dal premier, e a questo punto sempre più concerta, sarebbe esercitare le funzioni di governo dalla città di Sirte.

tripoli libia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,