,,

Sciopero dei benzinai: la data e il motivo della protesta

Il 17 luglio si assenta il personale dei distributori

Il 17 luglio ci sarà uno sciopero dei benzinai. Ad annunciarlo è stata la Faib, la federazione autonoma italiana benzinai che ha motivato la protesta con le forti preoccupazioni che l’entrata in vigore della comunicazione telematica dei corrispettivi destano nella categoria.

“Non ci sono ancora i nuovi registratori fiscali, c’è un ulteriore costo che si abbatte su benzinai per oltre 10 milioni di euro – ha detto la Federazione – mentre l’atteso provvedimento contenuto nel dl Crescita di chiarimento non risolve il problema posto dalle Federazioni di categoria di uno slittamento dell’obbligo al primo gennaio 2020″.

Da quanto riporta l’Ansa, sotto accusa ci sarebbe la fase transitoria dell’introduzione della fattura elettronica, su cui permangono incertezze e difficoltà che, secondo la Faib potrebbe portare “il rischio elevato di sanzioni pesanti per gli errori formali in un montante di circa 22 milioni di fatture già emesse” e l’ulteriore processo d’informatizzazione.

La Federazione ha poi proposto un’altra soluzione: “Se si vuole colpire davvero l’illegalità si cominci a bonificare il settore dalla piaga dell’abusivismo contrattuale“.

VirgilioNotizie | 28-06-2019 19:36

Benzina Fonte foto: Ansa
,,,,,,,