,,

Saturimetro gratis in farmacia, chi può averlo: via alla fase 2

In farmacia sono disponibili saturimetri gratuiti per alcuni pazienti: come ottenerli e cosa fare

Sono 25mila i saturimetri in distribuzione gratuita in questi giorni nelle farmacie selezionate, circa 1.200 in tutta Italia. La campagna MisuriAMO è ormai entrata nella fase due di screening per la popolazione, in cui è prevista la misurazione gratuita dell’ossigeno del sangue e si focalizza sul monitoraggio puntuale della salute respiratoria di pazienti selezionati.

Saturimetri gratis, al via la fase 2

Il progetto, messo a punto dalla Società Italiana di Pneumologia (SIP), prevedeva durante la fase 1 di consegnare gratuitamente i saturimetri a pazienti individuati sulla base di criteri legati alla presenza di patologie respiratorie, particolarmente a rischio in caso di infezione da coronavirus.

Durante la fase 2, i pazienti saranno chiamati a effettuare due misurazioni al giorno per otto giorni e dovranno comunicare i valori rilevati al farmacista, il quale li registrerà in forma anonima su un’apposita piattaforma. I dati consentiranno di studiare i livelli di saturazione dell’ossigeno nei pazienti fragili.

Luca Richeldi: “Un saturimetro in ogni casa”

Luca Richeldi, presidente della Società Italiana di Pneumologia, ha commentato così il progetto all’Askanews: “Il saturimetro dovrebbe essere presente nelle nostre case quasi come fosse un secondo termometro; purtroppo, invece, è ancora troppo poco conosciuto”.

“Le persone affette da malattie respiratorie infatti – ha sottolineato Richeldi – sono a rischio più alto di complicanze gravi se infettate dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Proprio il ridotto livello di ossigeno nel sangue, causato da disturbi respiratori che il saturimetro è in grado di rilevare, può essere indice di polmonite interstiziale, una complicanza grave del Covid-19“.

“Le attuali indicazioni ministeriali indicano come in corso di Covid-19 il valore di saturazione pari a 92% sia il limite al di sotto il quale è bene allertare il proprio medico curante. In questo modo – ha concluso Richeldi – anche per il medico è più agevole e sicuro il monitoraggio dei pazienti.”.

VirgilioNotizie | 12-01-2021 10:44

Covid, cos'è il "fattore k" e come influenza i contagi Fonte foto: ANSA
Covid, cos'è il "fattore k" e come influenza i contagi
,,,,,,,