,,

Orrore a Sassuolo, stermina la famiglia e si toglie la vita

Un uomo a Sassuolo ha ucciso la moglie, i due figli piccoli e la suocera e si è poi tolto la vita

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Strage in famiglia a Sassuolo, nel Modenese: un uomo ha ucciso la moglie, la suocera e i due figli di 5 e 2 anni e si è poi tolto la vita. È successo nel pomeriggio in una abitazione in via Manin. Scampata al massacro, perché a scuola, l’altra figlia di lei, avuta da una precedente relazione. Ha 11 anni.

Secondo le prime informazioni, sembra che l’uomo, 38 anni, abbia usato un coltello per compiere la strage. Avrebbe ammazzato prima la moglie, 40 anni, poi i due bambini maschi e a seguire la madre di lei, 64 anni. Poi si è suicidato.

Il quadruplice omicidio si è consumato nel primo pomeriggio in un’abitazione non lontana dal centro cittadino. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile, i carabinieri, la polizia locale e il magistrato di turno. In corso i rilievi della polizia scientifica.

L’uomo, Nabil Dhahri, di origine tunisina, lavorava in un supermercato della città mentre la compagna Elisa Mulas, italiana, era impegnata in lavori di pulizia. La donna lascia un’altra figlia adolescente, nata da una precedente relazione.

Stermina la famiglia a Sassuolo, la ricostruzione

La ragazzina è scampata al massacro perché era a scuola. L’allarme è scattato poco dopo le 16 perché nessuno è andato a prenderla: sono partite le telefonate di controllo, senza esito, e di lì a poco si è scoperta la drammatica tragedia, quando i militari hanno rinvenuto i cinque cadaveri in casa.

Alla base della strage compiuta dal 38enne ci sarebbe la fine della relazione tra Nabil ed Elisa. Stando a diversi testimoni, riporta l’Ansa, il rapporto tra l’omicida e la compagna si era logorato da tempo e i due si erano lasciati da circa un mese. La 40enne con i figli era andata a vivere dalla madre.

Tra i due ci sarebbero state forti tensioni e alcuni testimoni parlano di minacce di morte alla donna da parte dell’autore della strage. Ci sarebbe anche un audio, registrato dalla vittima, in cui il 38enne la minaccia di morte.

Tutti aspetti che dovranno essere chiariti dagli inquirenti che hanno avviato le indagini, come anche l’esatta dinamica della strage e l’arma impiegata.

Orrore a Sassuolo, stermina la famiglia: la moglie si era rivolta a un centro antiviolenza

La compagna dell’omicida si era rivolta anche al centro antiviolenza del Comune di Sassuolo.

“Lui non ha accettato la fine della relazione – dice una vicina di casa, citata dal Corriere della Sera -. Qualche giorno fa Elisa mi ha detto proprio che era finita e che lui non si rassegnava”.

Sassuolo, stermina la famiglia e si uccide. Salva la terza figlia Fonte foto: ANSA
Sassuolo, stermina la famiglia e si uccide. Salva la terza figlia
,,,,,,,