,,

Salvini a Rimini, l'appello al voto e la felpa contro le sardine

Il leghista ha indossato una felpa blu con il disegno di un tonno che mangia un branco di pesciolini

Il leader della Lega Matteo Salvini ha inaugurato a Rimini la nuova sede provinciale del suo partito e ha tenuto un comizio dal palco allestito su strada, come riporta Ansa, indossando una felpa blu con la scritta Rimini e il disegno di un tonno che mangia un branco di pesciolini.

La maglia gli è stata regalata a pranzo al Club Nautico dove ha incontrato alcuni operatori del porto e del settore ittico. Assente invece al comizio la candidata alle elezioni regionali in Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni, che lo aveva accompagnato in mattinata al Cosmosenior.

Salvini, durante il comizio, ha parlato così dei migranti, come riporta Ansa: “Hanno recuperato cinque cadaveri dall’ultimo naufragio a Lampedusa. Ecco, questa è la dimostrazione che meno gente parte e meno gente muore, chi riapre i porti ha la coscienza sporca del sangue di uomini e donne che vanno a morire”.

In un passaggio del suo discorso, il leghista ha commentato: “Se passerò anche a Predappio? E mica hanno la peste a Predappio, lì ha vinto la Lega per la prima volta? Si chiama democrazia”.

Siamo fascisti noi che vogliamo che gli italiani votino”, ha incalzato Salvini, “e quelli che si chiamano democratici invece non vogliono che la gente voti”.

“L’Italia è l’unico Paese al mondo in cui piazze non sono contro il governo, ma contro l’opposizione”, ha detto Salvini commentando la piazza gremita di sardine, “noi a questo delirio rispondiamo con sorriso, gioia idee, determinazione, testa alta”.

L’appello al voto

“Al voto mancano 64 giorni”, è l’appello di Matteo Salvini. “Vi chiedo di parlare a testa e cuore di tanti romagnoli che cinque anni fa sono rimasti a casa, a questo giro per la prima volta in cinquant’anni c’è bisogno che lo raccontiate, che il voto di ogni uomo e ogni donna può fare la differenza per vincere in Emilia-Romagna”.

Il 26 gennaio chi sta a casa ha già perso“, ha aggiunto. “Chi non combatte una battaglia ha già perso prima di cominciare. Ricordate che il futuro vostro non è in mano mia ma in mano vostra”.

Il commento sulle sardine

Durante i selfie di Salvini con i sostenitori della Lega fuori dalla sede del partito appena inaugurata, a 400 metri di distanza la piazza era gremita di sardine, come riporta Ansa. Alla domanda se fosse preoccupato da quel movimento, Salvini ha risposto: “Ragazzi, ma parliamo di vita vera?“. Nei giorni scorsi, lo stesso Salvini aveva avanzato l’ipotesi di una sua “visita” alla piazza riminese delle sardine.

Questa mattina, inoltre, al Cosmosenior c’è stato qualche momento di contestazione al suo arrivo sul palco del Palacongressi. Alcune persone dalla platea, infatti, hanno fischiato e protestato mentre il leader della Lega si accingeva a parlare e solo un richiamo all’ordine di uno degli organizzatori gli ha permesso di svolgere regolarmente il suo intervento.

VIRGILIO NOTIZIE | 24-11-2019 17:17

salvini-rimini Fonte foto: Ansa
,,,,,,,