,,

Mondragone, Salvini contestato: la sua reazione. Lite con Saviano

Matteo Salvini è stato duramente contestato a Mondragone, dove si era recato dopo che in città è emerso un focolaio di coronavirus

La contestazione di cui è stato fatto oggetto Matteo Salvini a Mondragone, dove nei giorni scorsi è emerso un focolaio di coronavirus, non ferma il leader della Lega. Dopo il concitato comizio di Mondragone interrotto a causa dei tafferugli tra polizia e manifestanti, come riporta ‘Ansa’, l’ex ministro dell’Interno ha detto: “Volevo parlare con le persone per bene che sono tante e non meritavano quei quattro delinquenti che evidentemente preferiscono l’illegalità e la camorra ai cittadini per bene”.

Ancora Salvini: “Noi vogliamo risolvere il problema come in altri comuni italiani, garantendo diritti agli italiani e agli immigrati per bene e allontanando tutti gli altri. Mi spiace che in una città civile come Mondragone ci siano alcuni teppisti che arrivano da Napoli e con la violenza cercano di impedire la soluzione dei problemi. La stragrande maggioranza qui sono brave persone, non quelli che si sono presi a mazzate con la polizia. Oggi se non ci fossero stati quei delinquenti la cosa sarebbe stata tranquilla. Vi sembra normale che lancino sassi bottiglie e uova?”.

Il leader della Lega ha poi promesso di tornare a Mondragone: ” Io sono un testone e qua ci torno perché Mondragone non sono quei quattro teppisti, ma le mamme con cui ho parlato. Tornerò finché questi palazzi non torneranno normali, perché qui c’è gente che paga le tasse e non può essere messa in mezzo a questa gentaglia. E di certo per tornare non credo di dover chiedere il permesso ai centri sociali”.

Mondragone, nuova polemica tra Salvini e Saviano

Matteo Salvini, poi, ha polemizzato nuovamente con lo scrittore Roberto Saviano, che aveva detto: “Salvini sarà a Mondragone. Dove può peggiorare le cose, lì va lui. Dove può acuire i contrasti, lì arriva lui. Avverte che sarà proprio in una zona vicina alle palazzine ex Cirio, dove nei giorni scorsi c’è stato un focolaio di Covid e sono seguiti scontri. Cosa farà Salvini a Mondragone, citofonerà alle palazzine ex Cirio per chiedere se per caso lì abita un positivo al virus? Qualunque cosa Salvini andrà a fare a Mondragone, non pronuncerà l’unica parola che dovrebbe pronunciare: perdonatemi”.

Il leghista ha risposto: “Saviano va lasciato perdere. Lui è dello stesso tipo di quella gente lì che impedisce al prossimo di parlare”.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 30-06-2020 07:01

Proteste in zona rossa a Mondragone: Salvini lascia il comizio Fonte foto: Ansa
Proteste in zona rossa a Mondragone: Salvini lascia il comizio
,,,,,,,