,,

Salvini, affondo ai 5S e la previsione sulle elezioni in Calabria

Il leader della Lega ha stuzzicato nuovamente i Cinque Stelle e ha parlato delle imminenti elezioni in Calabria

Presente a Catanzaro per inaugurare la nuova sede regionale della Lega, Matteo Salvini ha detto la sua sulle imminenti elezioni in Calabria e sulla spaccatura all’interno del Movimento Cinque Stelle. Commentando i problemi degli ex alleati di governo nel primo esecutivo Conte, il leader della Lega ha dichiarato: “È evidente che hanno perso la bussola”.

“Se uno passa da mai con il Pd e poi si abbraccia al Pd è ovvio che perda il suo popolo. Ma ognuno è padrone del suo destino” ha dichiarato Salvini.

Poi l’apertura ai “dissidenti” pentastellati: “Il tempo è galantuomo, se sono messi così male dopo due mesi…Le porte della Lega comunque sono aperte a tutti gli eletti e elettori responsabili dei Cinque Stelle”.

Regionali Calabria, la previsione di Salvini

Il prossimo 26 gennaio sarà tempo di tornare alle urne per i cittadini calabresi che saranno chiamati a scegliere il nuovo governatore regionale. Nonostante la votazione sia in contemporanea con quelle in in Emilia Romagna, dove ad essere candidata è Lucia Borgonzoni, in Calabria manca ancora il nome del centro destra che correrà alla massima poltrona regionale.

Salvini, commentando l’attuale situazione sul candidato, ha predetto: “Chiunque sarà il candidato del centrodestra, noi vinciamo e per la prima volta nel Consiglio Regionale ci sarà la Lega a portare un bel cambiamento. Il nome arriverà a breve e non mi toglie il sonno, abbiamo solo chiesto che rappresenti il cambiamento. Che sia uomo o donna, di Cosenza o Catanzaro ci interessa poco”.

“Per il candidato in Calabria utilizzeremo il telefono. O le riunioni le facciamo in aereo, ma poi mi indagano, oppure a telefono che è più facile” ha proseguito il leader della Lega, escludendo così un vertice della destra per decidere il nome del candidato.

Poi l’avviso: “Il problema qui in Calabria, non è vincere ma dar vita a cinque anni di governo tosto, visti i tanti problemi che ci sono”

Salvini ha poi proseguito: “Lavoriamo a un progetto sull’immigrazione in tante regioni, non solo in Calabria, ad alto tasso di fuga: noi crediamo che l’immigrazione privilegerà quei calabresi che vogliono tornare nella loro terra. Le case sono per loro”.

Il leader della Lega ha poi concluso: “Gli altri di solito sono contro, contro la Lega, contro il ritorno del fascismo. Ma noi qui in Calabria siamo a parlare di ospedali. Anzi sono preoccupato che qui a Catanzaro non c’era nemmeno un contestatore… Ah ce n’era uno? Meno male, abbiamo garantito la democrazia”.

Intanto Salvini è stato indagato per abuso d’ufficio per l’utilizzo di 35 voli di Stato considerati illegittimi.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-12-2019 12:54

Dissidenti nel Movimento 5 Stelle: chi esce dopo il Mes Fonte foto: Ansa
Dissidenti nel Movimento 5 Stelle: chi esce dopo il Mes
,,,,,,,