,,

Salario minimo, l'Ue raggiunge l'accordo: quando potrebbe arrivare e a quanto ammonterebbe in Italia

Che cos'è il salario minimo e quale potrebbe essere la data per l'approvazione della direttiva europea sul tema

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La Commissione per l’occupazione e gli affari sociali del Parlamento europeo (Empl) ha annunciato che è stato raggiunto un accordo sulla direttiva Ue per il salario minimo.

Ulteriori dettagli saranno forniti in mattinata, nel corso di una conferenza stampa già in programma.

Salario minimo, raggiunto l’accordo: l’annuncio dell’Ue

“La presidenza del Consiglio e i negoziatori del Parlamento europeo – si legge in una nota del Consiglio Europeo – hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sul progetto di direttiva sui salari minimi adeguati nell’Ue”.

“La nuova legge – continua il testo – una volta adottata definitivamente, promuoverà l’adeguatezza dei salari minimi legali e contribuirà così a raggiungere condizioni di lavoro e di vita dignitose per i dipendenti europei”.

Direttiva Ue sulla retribuzione minima, il tweet del commissario Nicolas Schmit

A dare la notizia tramite Twitter è stato invece il commissario Nicolas Schmit, membro della Commissione per l’occupazione e gli affari sociali del Parlamento europeo.

“Questo è un buon giorno per l’Europa sociale”. Queste le parole che si leggono nel tweet di Schmit. “Abbiamo raggiunto un accordo sulla direttiva sui salari minimi adeguati nell’UE. Ciò è particolarmente importante in un momento in cui molte famiglie sono preoccupate di sbarcare il lunario. I miei ringraziamenti a tutte le squadre!”.

Che cos’è e quando arriva in Italia la direttiva sul salario minimo

L’operatività della direttiva è prevista per la metà del prossimo mese di giugno. Ora la palla passa al Parlamento europeo. Occhi puntati al 16 giugno, quando è stato convocato il Consiglio dei ministri Ue del Lavoro: potrebbe esserci la ratifica dei membri riuniti in Lussemburgo.

Il salario minimo è una retribuzione minima totale prevista dalla legge, al di sotto della quale i datori di lavoro non potrebbero scendere per retribuire il lavoratore.

Al momento non c’è una legislazione uniforme nell’ambito dell’Unione Europea e alcuni paesi, tra cui anche l’Italia (gli altri sono Danimarca, Finlandia, Austria, Cipro e Svezia) fanno affidamento ai contratti collettivi delle diverse categorie, che affidano l’individuazione della paga base.

In Italia un ddl firmato da Nunzia Catalfo, ex ministro del Lavoro, ha individuato una retribuzione complessiva non inferiore a 9 euro l’ora, al lordo degli oneri contributivi e previdenziali.

salario minimo Fonte foto: TWITTER
,,,,,,,