,,

Russiagate e governo M5S-PD-Forza Italia: il sospetto della Lega

In casa Lega monterebbe il sospetto che il M5S possa decidere di aprire la crisi di governo dopo il caso Russiagate

Il caso Russiagate rischia di provocare uno scossone nel Governo, tanto che in casa Lega ci sarebbe il sospetto che il Movimento 5 Stelle possa aprire la crisi per puntare a un governo di unità nazionale con PD e Forza Italia.

A rivelarlo è “Il Messaggero”, che riporta un virgolettato di un alto dirigente del Carroccio: “Siamo sicuri che i 5 Stelle stiano aspettando il prossimo sondaggio e, visto che già adesso stanno creando le condizioni per scaricarci, se la Lega dovesse risultare in calo potrebbero lanciare l’attacco finale. Non è affatto da escludere che siano loro ad aprire la crisi sulla questione morale, per poi fare un governo di unità nazionale con Pd e Forza Italia contro quelli che additerebbero come gli amici di Putin. C’è solo da sperare che sia Matteo a giocare d’anticipo aprendo la crisi, su un incidente sul decreto sicurezza bis o sulla flat tax”.

Il quotidiano riporta anche un altro virgolettato attribuito all’entourage di Luigi Di Maio: “Sanno tutti che probabilmente questo governo non durerà oltre la prossima primavera. Di Maio potrebbe anticipare i tempi e puntare alle elezioni sventolando la bandiera dell’onestà, contro il sovranista che ha perso credibilità: Salvini non difende gli interessi degli italiani, ma si fa gli affari suoi battendo cassa a Mosca. In più il Pd si troverebbe in una situazione del tutto marginale e ancora in fase di riorganizzazione. Non torneremmo a Roma con gli stessi parlamentari, ma sarebbero sempre di più di quanti ne avremmo se continuassimo a prendere ordini su Tav, autonomia, migranti, flat tax, etc.”.

Il caso Russiagate ha fatto tornare il “gelo” tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il leader M5S ha chiesto al collega vicepremier di riferire in Aula sul caso dei presunti fondi russi alla Lega, ma il ministro dell’Interno non appare intenzionato a farlo. Come svelato dal “Corriere della Sera”, a proposito della tenuta del Governo, Salvini direbbe nei suoi colloqui riservati: “Il governo non cade su Savoini, cade se non si fanno le cose”.

VirgilioNotizie | 15-07-2019 10:38

Russiagate e governo M5S-PD-Forza Italia: il sospetto della Lega Fonte foto: Ansa
,,,,,,,