,,

Russiagate, Conte al Senato. I punti oscuri della vicenda

Oggi il premier Giuseppe Conte interverrà di fronte al Senato sui rapporti Lega-Russia, sui quali aleggiano ancora dei dubbi

Oggi il premier Giuseppe Conte interverrà di fronte al Senato sulla questione Russiagate, che vede la presunta acquisizione di alcuni fondi russi da parte della Lega. Dopo di lui, prenderà parola anche Matteo Renzi. Ma sulla vicenda ci sono ancora alcuni elementi su cui aleggia un alone di mistero.

Quel che è stato accertato, come riporta Il Corriere della Sera, è che Gianluca Savoini faceva parte della delegazione ufficiale del bilaterale a Mosca del 17 luglio 2018; restano tuttavia dei dubbi sulle motivazioni del viaggio in Russia di tre mesi dopo, conclusosi con una riunione all’Hotel Metropol avente oggetto una trattativa su una fornitura di carburante. Una fornitura che avrebbe garantito alla Lega 65 milioni di dollari.

Sono attesi ulteriori dettagli dalla vicenda dopo che la Procura di Milano avrà analizzato telefoni e computer di Savoini, Meranda e Vannucci, tutti e tre presenti al meeting nell’hotel. Ma nel frattempo, ci si chiede chi abbia pagato il viaggio di Savoini e chi lo abbia accreditato al convegno di Confindustria. Malgrado il pressing della stampa, lo staff di Salvini non ha ancora fornito alcuna spiegazione.

Un’attesa che potrebbe avere la sua conclusione nei prossimi giorni, dopo che i finanzieri avranno svolto le analisi sui documenti sequestrati ai tre indagati; tra essi compaiono anche mail e chat che potrebbero far luce sui loro rapporti e il loro giro di affari. Stando a quanto riporta Il Corriere, le indagini sarebbero giunte a un “punto interessante“, che potrebbe sciogliere i dubbi anche sui contatti fra il leader della Lega e il suo ex portavoce.

VirgilioNotizie | 24-07-2019 08:55

Moscopoli, chi sono i protagonisti del Russiagate italiano Fonte foto: ANSA
Moscopoli, chi sono i protagonisti del Russiagate italiano
,,,,,,,