,,

Russia recluta mercenari via social, Ucraina e Usa rispondono tramite TikTok: le nuove frontiere della guerra

La Russia chiama mercenari e volontari alle armi tramite i social, Ucraina e Usa rispondono con una corretta informazione dal fronte

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’Ucraina sta vivendo da settimane giorni di tensione e paura a causa della guerra, un conflitto che giorno dopo giorno si inasprisce e coinvolge sempre più città ucraine. Nell’era in cui tutto è facilmente raggiungibile grazie a internet, anche il conflitto russo-ucraino vive nuove frontiere per le campagne di reclutamento di mercenari o volontari per la chiamata alle armi.

Russia recluta mercenari via social

Anche se tante piattaforme sono state bloccate o limitate per evitare di far conoscere ai russi l’effettivo stato del conflitto in Ucraina, la Russia sta usando i social per chiamare a combattere volontari o mercenari. Dal Cremlino, secondo quanto riporta la Bbc, è infatti in atto una campagna sul social VK volta a reclutare “guardie di sicurezza” disposte ad aiutare Mosca.

Tra gli uomini cercati dal presidente Putin ci sono cittadini di altri Paesi dell’ex Unione Sovietica pronte a scendere in campo per combattere. Ma non solo. La Russia si è mossa anche per veicolare le notizie che vengono dal fronte tramite alcune star dei social.

Come svelato da Vice, il governo russo avrebbe imbastito una manovra social su TikTok che coinvolgerebbe centinaia di influencer russi che sono stati “educati” dal Cremlino sui contenuti da pubblicare in cambio di una “generosa ricompensa”.

La risposta di Ucraina e Usa

Dall’altro lato del fronte l’Ucraina non resta a guardare. Da settimane, tramite i social di messaggistica come Telegram, il governo di Kiev ha avviato infatti un’intensa campagna di comunicazione per far arrivare a tutto il mondo le immagini e le testimonianze della guerra. Nessun filtro e soltanto verità dal territorio che da giovedì 24 febbraio si difende dalle bombe russe.

Russia recluta mercenari via social, Ucraina e Usa rispondono tramite TikTok: le nuove frontiere della guerraFonte foto: ANSA
I cittadini ucraini in fuga dalla guerra

Come fatto dalla Russia, anche gli Usa stanno lavorando con gli influencer di TikTok. Le star del web, considerate un’arma nella battaglia a sostegno dell’Ucraina e per informare il pubblico, sono state rintracciate dopo giorni di lavoro e grazie ad un incontro su Zoom sono state informate della situazione in Ucraina e di come gli Usa vedono il conflitto. Alle 30 celebrità è stato chiesto di informare, tramite i propri canali, quante più persone possibile.

L’Ucraina ai russi: “Disertate e consegnateci i jet”

Un’altra mossa, più di convincimento, è stata messa in campo dall’Ucraina. Da Kiev sono arrivate infatti numerose proposte ai militari russi per cercare di convincerli a disertare e deporre le armi. Nello specifico il governo ucraino promette un milione di dollari a ciascun pilota russo che diserterà consegnando all’Ucraina il suo jet, e mezzo milione per i piloti di elicottero.

“Per sfruttare questa opportunità, è necessario arrendersi alle autorità ucraine” e consegnare gli equipaggiamenti, recita il messaggio diffuso tramite le frequenze militari.

ucraina-soldato Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,