,,

Russia lancia missile verso la Polonia durante l'attacco nella guerra all'Ucraina: in volo tre caccia F-16

Durante alcuni attacchi della Russia in Ucraina un missile è volato verso la Polonia, a 20 km dal confine con il Paese. 3 aerei F-16 sono intervenuti

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Tensione sul confine polacco nell’ambito della guerra in Ucraina. Durante un’ondata di attacchi russi contro Kiev nella mattinata di mercoledì 7 febbraio, un missile è volato in direzione della Polonia, a 20 chilometri dal confine. 3 aerei F-16 di Varsavia sono subito decollati per intercettare il razzo.

L’attacco della Russia e il missile verso la Polonia

Come riportato da Rbc Ucrainal’attacco russo si è sviluppato in diverse ondate. Sono stati lanciati in tutto 44 missili (Tu-95MS, Tu-22M3 e balistici) e 20 droni, due terzi dei quali sono stati “distrutti”, secondo quanto dichiarato dal comandante delle forze armate ucraine Valery Zaluzhny.

Di questo totale di 64 ordigni, l’esercito di Kiev ha intercettato 29 missili da crociera e 15 droni.

missile-polonia-russiaFonte foto: ANSA

I soccorsi in seguito all’attacco missilistico lanciato in diverse ondate dall’esercito russo sull’Ucraina

Uno di questi missili è volato in direzione della Polonia, a 20 chilometri dal confine, prima di virare di 180 gradi e dirigersi verso la regione occidentale di Leopoli.

A proposito degli attacchi, il sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko ha riferito che nella capitale 2 linee dell’alta tensione sono state danneggiate dai detriti dei razzi abbattuti dalla contraerea: “Una parte degli utenti è attualmente senza elettricità“, ha detto il primo cittadino della capitale ucraina.

Altri bombardamenti di Mosca sono attesi nelle regioni di Khmelnytskyi e Leopoli. Il capo dell’ufficio del presidente Andriy Yermak ha dichiarato che il sistema di difesa aerea sta funzionando e la popolazione è invitata a restare nei rifugi.

Le parole di Volodymyr Zelensky

“Un altro attacco massiccio contro il nostro Paese”, ha commentato su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo la vasta offensiva russa lanciata in mattinata.

6 regioni sono state attaccate dal nemico. A Mykolaiv, decine di edifici residenziali sono stati distrutti, una persona è stata uccisa. A Kiev, più di 10 persone sono rimaste ferite e, al momento, si parla di 2 morti. Potrebbero esserci persone sotto le macerie. Nella capitale sono state danneggiate alcune comunicazioni, compresi i cavi dell’alta tensione. Ci vendicheremo sicuramente della Russia, i terroristi sentiranno le conseguenze”, ha infine aggiunto.

Anche il sindaco di Mykolaiv, Oleksandr Senkevich, ha confermato che nella sua città un civile è rimasto ucciso nei bombardamenti. Ha aggiunto inoltre che nel centro portuale si registrano danni alle reti del gas e dell’acqua.

Zelensky in Germania dal 16 al 18 febbraio

Nel frattempo, i media hanno riferito che Zelensky dovrebbe recarsi in Germania dal 16 al 18 febbraio, per la seconda visita nel Paese dall’inizio dell’invasione russa.

Lo ha riportato il Tagesspiegel, spiegando che la visita è programmata durante la Conferenza sulla sicurezza di Monaco.

Il presidente della Conferenza, Christoph Heusgen, non ha confermato la partecipazione del presidente ucraino all’evento, probabilmente per motivi di sicurezza. Ha però commentato le indiscrezioni dicendo: “Zelensky ha ricevuto un invito“.

putin-missile-polonia-caccia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,