,,

Roma, uomo aggredito e ucciso lungo la banchina del Tevere

La polizia ha fermato un sospettato: si tratta di Massimo Galioto, arrestato per la morte di Beau Solomon e poi assolto

Un uomo è stato trovato senza vita sulla pista ciclabile che costeggia la banchina del Tevere nei pressi di Ponte Sisto, al centro di Roma. Secondo quanto riporta l’Ansa la vittima, un 38enne romeno, presentava evidenti ferite sul volto e alle mani. In relazione all’aggressione è stato fermato un cittadino romano di 45 anni: stando a quanto si apprende, si tratta di Massimo Galioto, coinvolto in passato nella vicenda di Beau Solomon.

La dinamica dell’aggressione e il movente non sono stati chiariti. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia del Reparto Tutela Tevere della polizia locale che stava effettuando un controllo nell’area golenale del fiume. A dare l’allarme alle forze dell’ordine diversi cittadini.

Galioto era stato arrestato per la morte dello studente americano Beau Solomon, spinto nel Tevere nel luglio 2016 proprio da una banchina sotto ponte Garibaldi, ma poi assolto dai giudici della III Corte d’assise di Roma “per non aver commesso il fatto”.

VirgilioNotizie | 07-05-2020 22:14

f83689eafdf541638f3f6686d6f4b285.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,