,,

La storia dell'uomo senza memoria. Dal 2018 in un pronto soccorso

Una storia davvero incredibile ci arriva dalla Capitale

La filmografia ne è piena. Ma a volte la realtà supera l’immaginazione. Un uomo senza memoria, senza origine e senza identità. La sua vicenda sta interessando un po’ tutte le associazioni di volontariato a Roma.

Da oramai un anno nella Capitale vive e si aggira un senzatetto con un presente particolare ed un passato anonimo alle spalle. Viene spesso assistito dai sanitari o dai volontari, specie quando viene trovato ai bordi delle strade in crisi epilettica. Ma subito dopo le cure del case abbandona le strutture che lo ospitano.

Fortunatamente gli è stato trovato un posto fisso, o almeno un punto di riferimento dove possa trovare accoglienza. Al momento Igor, uomo sulla sessantina, ha un letto in una delle sale del dipartimento di emergenza al Casilino. Di lui si occupano anche i volontari del Sant’Egidio.

Igor Kozlov, questo dovrebbe essere il suo nome. Condizionale d’obbligo per una persona di cui si conosce molto poco. Non ha uno straccio di documento e non ricorda nulla. Ma oltre questo non parla, finora i volontari che hanno provato a interfacciarsi con lui non hanno trovato una lingua che potesse comprendere. Anche diversi mediatori culturali hanno fallito l’approccio. Stesso risultato hanno ottenuto le lettere, le segnalazioni ai vari uffici e consolati esteri, soprattutto dell’est. Se n’è occupata anche la trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto?

Come racconta il Corriere della Sera, solo una volta sembrava ci potesse essere una svolta nella vicenda quando qualcuno disse di averlo riconosciuto. Ma la mancanza di un tatuaggio fece crollare tutte le speranza di venire a capo del rebus. E intanto Igor continua a vivere la sua vita da smemorato a Roma.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-11-2019 14:53

smemorato1 Fonte foto: Screenshot da video Mediaset
,,,,,,,