,,

Roma, ragazza norvegese pestata a sangue a Campo De' Fiori: arrestato un amico

Una lite in mezzo alla strada, poi l'aggressione: turista norvegese massacrata a Campo De' Fiori, arrestato un amico

Pubblicato il:

Una normalissima vacanza tra amici, una serata in una delle zone più suggestive della Capitale, poi il sangue: a Campo De’ Fiori una ragazza norvegese, a Roma come turista, è stata massacrata da un suo amico e abbandonata sui sanpietrini.

Turista massacrata a Campo De’ Fiori: l’episodio

Campo De’ Fiori, purtroppo al centro di tante polemiche per via della malamovida che infetta le strade centrali di Roma, doveva essere il teatro di una normalissima serata.

La ragazza, una turista norvegese di 22 anni, si trovava proprio nei pressi dello spazio prestigioso dominato dalla statua severa di Giordano Bruno.

Campo De' FioriFonte foto: iSTOCK
Roma, Campo De’ Fiori, il luogo dell’aggressione

Sabato 6 agosto, in vicolo delle Grotte, però, è scoppiata la lite. Alle parole però sono seguite le botte, e la giovane turista è stata massacrata fino a riversarsi sui sanpietrini in una pozza di sangue.

Il suo aggressore era un amico, uno dei tre con i quali ha scelto la Capitale per le vacanze estive.

In un ristorante vicino gli altri due della comitiva stavano consumando la cena, probabilmente ignari di tutto.

I soccorsi

Proprio come accaduto alla clochard di origini bulgare massacrata e violentata a Como, i primi soccorsi sono arrivati grazie ai passanti.

La giovane 22enne era riversa sul pavimento. Arrivati i soccorsi, la turista è stata trasportata all’ospedale Santo Spirito dove ha ricevuto una prognosi di 30 giorni.

La vittima riportava una frattura alle ossa nasali e si presentava in un forte stato di choc.

Per il momento i militari attendono l’ok dei sanitari per poter ascoltare la ragazza e ricostruire la vicenda.

Nello stesso momento l’aggressore riferisce di non essere in grado di spiegare il suo gesto.

Turista massacrata a Campo De’ Fiori: arrestato un amico

Mentre i sanitari provvedevano a prestare le cure necessarie alla vittima, i carabinieri di Roma Centro si sono subito adoperati per individuare l’aggressore.

Grazie alla testimonianza di alcuni passanti e alle dichiarazioni degli altri due amici della ragazza, i militari dell’Arma hanno potuto raggiungere e identificare l’aggressore, che si trovava ancora nei pressi di vicolo delle Grotte.

Si tratta di un uomo di origini irachene di 20 anni. Secondo le prime ipotesi, a scatenare la furia dell’aggressore sarebbe stato un sentimento non corrisposto dell’uomo verso la vittima, che avrebbe rifiutato un suo approccio.

Per questo – secondo ‘Corriere della Sera’ – sarebbe scattata l’aggressione. Il 20enne risulta ora accusato di lesioni personali aggravate.

 

TAG:

carabinieri-fronte-auto Fonte foto: iSTOCK
,,,,,,,,