,,

Roma, 15enne violentata dal branco nel giorno di Pasquetta: ipotesi droga dello stupro

La Squadra Mobile sta indagando sulla denuncia di una 15enne che ha raccontato di essere stata stuprata in un appartamento della zona Roma Nord

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una festa di Pasquetta finita con uno stupro. La vittima è una ragazza di 15 anni di Roma, che ha denunciato di essere stata violentata da un gruppo di amici. Una storia che ricorda molto da vicino quanto accaduto nel Capodanno di due anni fa, quando sempre a Roma una studentessa era stata violentata da tre ragazzi, poi finiti tutti in manette. Una storia sulla quale si allunga l’ipotesi del possibile utilizzo di Ghb, nota anche come “droga dello stupro”.

15enne stuprata, il racconto della vittima

La vicenda si è svolta in un appartamento di Roma Nord, in zona Farnesina. Le circostanze di quanto avvenuto sono ancora al vaglio della polizia, che ha ricevuto una prima informativa dalla Procura dei minori.

Il giorno dopo Pasquetta, martedì 18 aprile, la 15enne si è recata nel Pronto soccorso dell’ospedale San Pietro dove, accompagnata dai genitori e ancora sotto choc, ha denunciato di aver subito una violenza sessuale.

Raggiunto dal quotidiano Il Messaggero, il padre della vittima non ha voluto commentare: “Può immaginare il nostro stato, non ne vogliamo parlare, è ancora troppo presto. Ci sono le indagini in corso e siamo fiduciosi negli inquirenti, confidiamo che li identifichino tutti. Non mi sento di aggiungere altro”, ha detto.

15enne stuprata, le indagini della Squadra Mobile

La ragazza ha raccontato di aver organizzato, insieme a un’amica, una festa per il giorno di Pasquetta approfittando del fatto di avere un appartamento libero.

Secondo la ricostruzione della giovane, tutto sarebbe iniziato come una sorta di gioco e tre ragazzi si sarebbero appartati con lei.

Quindicenne violentata Pasquetta: la pista della droga dello stuproFonte foto: ANSA

Ma poco dopo la situazione sarebbe degenerata e la 15enne si sarebbe ritrovata assalita da più persone. Sulla base di questo racconto, come ricostruito dal Messaggero, la Squadra Mobile di Roma ha avviato le indagini.

Almeno sette giovani nei guai per lo stupro di una 15enne

Al vaglio della polizia ci sono le posizioni di sette-otto giovani che erano presenti nell’appartamento la sera del 17 aprile. Quasi tutti hanno cognomi che sembrano stranieri, si tratterebbe dunque di figli di immigrati che da tempo risiedono a Roma.

A questo punto la Squadra Mobile cercherà di capire anche se, la sera della festa, nella casa sia stato fatto uso di alcolici o droghe. Eventualmente anche di droga dello stupro, una sostanza che, diverse indagini, hanno segnalato come presente e utilizzata anche da molti “insospettabili” a Roma.

Le forze dell’ordine sono al lavoro anche per fare chiarezza sullo stupro che una 35enne ha denunciato di aver subito nel giorno di Pasqua. L’accusa, in questo caso, è nei confronti di una coppia che l’avrebbe costretta ad avere un rapporto a tre in una villa di San Felice Circeo, in provincia di Latina.

violenza Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,