,,

Roberto Lepanti di Fratelli d'Italia contro Elena Cecchettin: "Inizia a curarti", le scuse dopo il commento

Roberto Lepanti, consigliere di Fratelli d'Italia, attacca Elena Cecchettin su Facebook: poi cancella il post e chiede scusa alla sorella di Giulia

Pubblicato il:

Attacco da Fratelli d’Italia. Elena Cecchettin, la sorella di Giulia uccisa a coltellate dall’ex fidanzato Filippo Turetta sabato 11 novembre, ha deciso di esporsi a livello mediatico nonostante il grave lutto, per non rendere inutile la morte della sua familiare. Il padre, Gino, aveva già dichiarato come, dato il carattere di Elena, quest’ultima ne avrebbe fatto la battaglia della sua vita. C’è però chi non comprende o non tollera una reazione del genere: tra questi c’è anche Roberto Lepanti, consigliere di Fratelli d’Italia al Comune di Marsciano. Su Facebook ha commentato un post rivolgendosi proprio alla sorella della vittima, facendo dietrofront e chiedendo scusa dopo le polemiche.

Il post di Roberto Lepanti

Roberto Lepanti, consigliere di FdI al Comune di Marsciano – in provincia di Perugia – ha commentato su Facebook la lettera di Elena Cecchettin inviata al Corriere della Sera, pubblicata sul profilo di Affari Italiani.

Dopodiché il post è stato cancellato ma – secondo quanto risulta all’Ansa – il coordinamento comunale di FdI avrebbe deferito Lepanti ai probiviri “che valuteranno eventuali violazioni del codice etico” del partito. Definendo “esecrabile” il commento.

elena cecchettinFonte foto: ANSA
Elena Cecchettin, la sorella di Giulia, alla fiaccolata insieme al padre Gino

FdI prende le distanze

FdI ha preso le distanze dal post, sottolineando “la natura esclusivamente personale di tale gesto e pensiero” e  spiegando che “il commento, che non ci sentiamo naturalmente di condividere, non è stato tuttavia fatto in un contesto di rappresentanza né del partito, né dell’amministrazione comunale o di altro suo organo istituzionale, bensì a titolo personale. Pertanto ogni strumentalizzazione risulta per noi fuori luogo”.

“Il cordoglio verso la sorella e la famiglia di Giulia Cecchettin e verso tutte le famiglie che hanno subito perdite eguali – sottolinea FdI -, è unanime. Come persone, prima ancora che rappresenti delle istituzioni, confermiamo l’attenzione e la determinazione anche a Marsciano per mettere in campo tutte le misure per contrastare la piaga della violenza di genere, tra cui la campagna di sensibilizzazione già presentata in altre occasioni”.

Le scuse di Lepanti

Nella serata di mercoledì 22 novembre, Lepanti ha poi pubblicato sul suo profilo Facebook un post di scuse: “Non avevo alcuna intenzioni di offendere la sorella di Giulia, ma volevo semplicemente affermare che in un momento così delicato e drammatico avesse forse più la necessità di essere supportata da professionisti e medici con una preparazione specifica”.

“Ribadisco che non era mia volontà offendere nessuno“, ha aggiunto.

Nel frattempo, sulle parole di Elena Cecchettin ha detto la sua anche Roberto Cruciani.

lepanti-post-elena-cecchettin Fonte foto: Facebook / ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,