,,

Rifiuti Roma, la forte protesta di Brunetta contro la discarica

Ecco cosa ha fatto l'ex Ministro per protestare contro una discarica nel quartiere romano

I rifiuti a Roma sono un problema quotidiano. Non solo la loro raccolta ma anche il loro smaltimento. Tra i vari siti individuati come future discariche ce n’è uno nel quartiere di Falcognana. Che oggi è scesa in piazza per protestare. I cittadini della zona hanno potuto contare sul contributo di un pezzo da novanta della politica, l’ex Ministro Renato Brunetta.

“Se il mio amico Salvini ha bloccato i camion a Civitavecchia, io li bloccherò alla Falcognana”. Così Brunetta si è incatenato davanti ai cancelli dell’Ecofer, la società che gestisce il sito che sarebbe stato individuato per lo smaltimento dei rifiuti della Capitale.

L’ex Ministro della Pubblica Amministrazione è proprietario in questa zona di una azienda agricola e vinicola e si è fatto portavoce della protesta dei suoi concittadini tra il parco dell’Ardeatina, il santuario del Divino Amore e alcune delle principali aziende dell’agro romano: “Fare una discarica qui è una scelta folle, vuol dire uccidere un pezzo di città – dice a voce alta Brunetta – una scelta che porterà alla chiusura dell’Ecofer, la società che gestisce adesso questo sito e che da lavoro a 300 persone. E come se non bastasse cambierà la vita e l’economia di questo importante tratto viario, peraltro a due passi dal Santuario del Divino Amore, che sarà attraversato da un centinaio di camion della spazzatura”.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-11-2019 18:07

78770548_10156565846130671_1475778718847729664_n Fonte foto: Facebook
,,,,,,,