,,

Scuola, lezioni al via: novità dalle mascherine alla ricreazione

Tutte le novità previste per la riapertura delle scuole: 5,6 milioni di studenti tornano in aula dopo 6 mesi

Dopo un’interruzione delle lezioni in presenza durata circa 6 mesi, oggi, lunedì 14 settembre, in Italia tornano a scuola 5,6 milioni di studenti (su un totale di 8,3 milioni). ‘Ansa’ ha riepilogato le principali novità per la riapertura delle scuole dopo la chiusura degli istituti per l’emergenza coronavirus.

Quando si torna a scuola?

Il calendario scolastico è deciso dalle regioni. In alcune aree dell’Italia, come l’Alto Adige e a Vo’ Euganeo in Veneto, le scuole hanno riaperto già il 7 settembre.

La maggior parte delle regioni ha stabilito come data di partenza il 14 settembre. Alcune, però, hanno deciso di posticipare ulteriormente il rientro.

In Friuli Venezia Giulia le scuole riapriranno il 16 settembre, mentre in Sardegna il 22. In Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia si ripartirà dopo le elezioni, cioè il 24 settembre.

Chi misura la febbre?

La temperatura va misurata ogni giorno a casa. “È un piccolo gesto di responsabilità”, ha dichiarato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina in diverse occasioni.

In caso di febbre (temperatura sopra i 37 e mezzo), l’alunno deve rimanere a casa ed è necessario chiamare il medico.

Quando si usa la mascherina?

Il Comitato Tecnico Scientifico ha raccomandato l’uso delle mascherine chirurgiche. Il Commissario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, ne fornirà 11 milioni al giorno per studenti e personale scolastico. Alle scuole sono già state inviate 94 milioni di mascherine.

La mascherina va indossata all’ingresso, in uscita e nelle situazioni di movimento. Quando si è seduti, se c’è un metro di distanza, si può abbassare la mascherina.

In caso di positività, che succede?

Se uno studente o un professore è positivo, tutta la classe va in quarantena? La decisione è affidata all’Asl.

Più studenti useranno l’app Immuni, più sarà facile circoscrivere i contatti per eventuali quarantene. Anche per i docenti si procederà con l’attività di tracciamento e la Asl deciderà la strategia più adatta.

Si può fare ricreazione a scuola?

L’intervallo si farà, ma bisognerà rispettare alcune regole: indossare le mascherine protettive ed evitare assembramenti.

Si farà educazione fisica?

Educazione fisica si farà rispettando il distanziamento di 2 metri e senza usare la mascherina protettiva. Laddove possibile, le attività di educazione fisica verranno svolte all’aperto.

VIRGILIO NOTIZIE | 14-09-2020 07:08

Scuola, si ritorna in classe a Codogno: come è andata Fonte foto: Ansa
Scuola, si ritorna in classe a Codogno: come è andata
,,,,,,,