,,

Riace, revocato il divieto di dimora per l'ex sindaco Lucano

Accolta l'istanza presentata dai difensori, ora Domenico Lucano potrà rivedere il padre in fin di vita

Il Tribunale di Locri ha revocato il divieto di dimora a Riace, come riporta Ansa, che era stato disposto nei confronti dell’ex sindaco Domenico Lucano, nell’ambito dell’inchiesta “Xenia” sui presunti illeciti nella gestione dell’accoglienza dei migranti. La revoca è stata disposta in accoglimento dell’istanza presentata dai difensori di Lucano, gli avvocati Antonio Mazzone e Andrea Daqua.

“Andrò a Riace appena avrò la notifica dei Carabinieri. Ho sentito solo il mio avvocato”, ha dichiarato Lucano ai giornalisti di Fanpage. “Mi sento come qualcuno che ritrova finalmente la libertà dopo lo smarrimento”. Poi ha aggiunto: “La prima cosa che farò quando sarò a casa sarà andare da mio padre, oltre ad abbracciare gli immigrati”.

Infatti l’ex sindaco di Riace, mentre era sottoposto al divieto di dimora nel comune calabrese, nelle scorse settimane non aveva potuto fare visita al padre in fin di vita. In quell’occasione, il Comitato Undici Giugno, nato a sostegno di Lucano, aveva deciso di lanciare un appello al presidente della Repubblica Mattarella.

Nell’appello al Capo dello Stato si leggeva: “Ci appelliamo alla Sua conclamata sensibilità ed al Suo rispetto per i valori umani e per la dignità della persona e chiediamo il Suo urgente intervento in relazione alla nota vicenda politica e giudiziaria riguardante Domenico Lucano”.

VIRGILIO NOTIZIE | 05-09-2019 13:23

718fc0253054c7a399241fa9ac684020.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,