,,

Renzi in Cina, Giletti provoca. La Boschi: Non è il paziente zero

Simpatico botta e risposta tra il conduttore e l'ex Ministro che si è soffermata anche su Junior Cally: "Vergognoso"

La psicosi per il coronavirus che arriva dalla Cina si trasforma anche in satira e ironia. Laddove possibile, per sdrammatizzare. Così Massimo Giletti ha pensato bene di fare una battuta su Renzi a margine dell’intervista a Maria Elena Boschi ospite del suo programma Non è l’Arena in prima serata, ieri, su La7.

L’ex Ministro, ora deputata ed esponente di punta di Italia Viva, è stata la protagonista dell’intervista one to one con Massimo Giletti a Non è l’Arena. Dopo averla presentata, Giletti ha scherzato così: “Renzi è stato a Gennaio in Cina?”. Ovvio il riferimento, con tono ironico e col sorriso sulle labbra, al fatto che il leader di IV, in Oriente per alcune conferenza a inizio anno, possa aver potuto contrarre e portare in Italia il virus che sta preoccupando il mondo a rischio pandemia.

La deputata di Italia Viva è stata al gioco e con sagacia ha risposto per le rime a Giletti: “Si, ma non è il paziente zero. Sta benissimo ed è pieno d’energia. State tranquilli”. Risate generali e applausi in studio.

Nella parte seria dell’intervista la Boschi si è soffermata sui vari argomenti dell’agenda politica. Sempre a proposito del virus in Cina, Giletti ha attaccato: “Qualcuno mi deve spiegare perché a Wuhan tirano su un ospedale in 10 giorni e in Umbria ci sono ancora le macerie del terremoto…”. La Boschi si è dovuta difendere scaricando su altri le responsabilità: “Non è colpa di questo governo. Io dico che dobbiamo accelerare, che dobbiamo cercare di fare meglio tutti. Ci sono stati la Lega, il M5s, purtroppo è stato un terremoto devastante”.

Sul tema degli immigrati la Boschi ha provato a difendere l’operato del Governo Conte: “Non sono aumentati rispetto all’era Salvini” ma i dati dicono il contrario. Allora la capogruppo di IV alla Camera gioca ancora in difesa: “Sì sono aumentati leggermente ma è colpa della crisi libica. Con il ministro Luciana Lamorgese stiamo lavorando bene. I decreti Sicurezza del leader della Lega non hanno diminuiti gli sbarchi, solo Minniti ci è riuscito all’epoca”.

Chiusura sulla polemica per la partecipazione del cantante rapper Junior Cally a Sanremo. Maria Elena Boschi si è rifiutata di leggere il testo di Strega, brano del 2017 del rapper romano al centro delle critiche per il suo linguaggio offensivo verso le donne: “Ho letto il testo, non lo conoscevo, è vergognoso”, dice l’ex ministro “e non mi va di ripeterlo, tanto lo si trova ovunque in rete. Almeno questa cosa ha dato la possibilità di tornare su argomento per cui è doveroso battersi”. Sulle parole di Amadeus sulle donne di Sanremo: “Ha sbagliato ma è un grande professionista e lo apprezzo. Le donne che ha chiamato per Sanremo sono professioniste serie, belle, brave e capaci”.

VirgilioNotizie | 03-02-2020 10:15

giletti-boschi Fonte foto: Facebook
,,,,,,,