,,

Razzismo contro Maignan in Udinese-Milan, Daspo al primo identificato: chi è, quando potrà tornare allo stadio

Individuato il primo dei tifosi responsabili di aver urlato insulti razzisti a Mike Maignan durante Milan Udinese: per lui un Daspo

Pubblicato il:

Identificato il primo responsabile degli insulti razzisti a Udine. La polizia della città friulana ha sanzionato con un Daspo uno dei tifosi che hanno rivolto cori discriminatori al portiere del Milan Mike Maignan durante la partita contro l’Udinese di sabato.

Cosa è accaduto durante Udinese Milan

Al minuto 33 della partita  di sabato valida per la 21esima giornata del campionato di Serie A Udinese-Milan, il portiere dei rossoneri, Mike Maignan, ha deciso di abbandonare il campo in seguito a ripetuti cori razzisti provenienti dalla curva occupata dai sostenitori della squadra di casa, posta alle sue spalle.

I cori erano cominciati durane il riscaldamento, prima della partita. Maignan lo aveva fatto notare all’arbitro Fabio Maresca ma, nonostante gli avvertimenti dello speaker dello stadio, gli insulti erano continuati.

Maignan Udiense Milan DaspoFonte foto: ANSA
Fabio Maresca, l’arbitro di Udinese-Milan

Maignan ha quindi deciso di abbandonare il campo, seguito dai suoi compagni di squadra che si sono rifiutati di continuare a giocare. La partita ha potuto riprendere solo dopo 5 minuti di interruzione. È poi terminata sul punteggio di 2-3 in favore del Milan.

Chi è il primo tifoso individuato

L’abbandono del campo da parte di Maignan ha fatto risaltare questo particolare caso di razzismo da parte di tifosi di squadre italiane che fanno parte di associazioni organizzate. La polizia ha quindi cominciato a indagare per trovare i singoli responsabili.

Nella serata di lunedì, tramite un comunicato stampa, le forze dell’ordine hanno fatto sapere di aver individuato un uomo di 46 anni già noto alle autorità e residente nella provincia di Udine, come uno dei tifosi che aveva insultato il portiere del Milan.

Secondo quanto riportato dalla polizia, avrebbe urlato epiteti razzisti a Maignan per 12 volte. Dopo essere stato identificato in caserma, il tifoso è stato rilasciato con un Daspo della durata di 5 anni.

Cos’è il Daspo

Il Daspo è una delle misure più comuni in casi come quello avvenuto a Udine sabato. Si tratta del divieto di accedere alle manifestazioni sportive e non è una vera e propria sanzione, ma soltanto una misura preventiva, come specificato nel 2002 dalla Corte Costituzionale.

Le autorità possono quindi imporre un Daspo a prescindere dal fatto che la persona a cui è rivolto abbia commesso o no un reato. La polizia è ancora alla ricerca degli altri responsabili dei cori razzisti a Mike Maignan.

maignan Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,