,,

Ramtha, parlano i figli della coppia suicida a Spinello: le informazioni fornite ai Carabinieri

Parlano i figli di Paolo Neri e Stefania Platania, la coppia suicidatasi a Spinello e con alle spalle la frequentazione della setta Ramtha

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il suicidio consumatosi a Spinello (Forlì) dei coniugi Paolo Neri e Stefania Platania continua ad avere dei punti oscuri. Nelle scorse ore hanno parlato con i carabinieri che indagano al caso i figli della coppia, Elena e Lamberto. Come riferisce Il Messaggero, gli uomini dell’Arma, con il figlio, hanno fatto visita nella villetta-bunker in cui la coppia si è tolta la vita. Si è trattato di un sopralluogo per comprendere se fossero state tralasciate tracce utili alle indagini.

Coppia suicida a Spinello, parlano i figli

Lamberto ha confermato che la calligrafia del post-it di addio in cui i genitori si sono augurati di raggiungere un posto “dove sentirsi in pace” è quella del padre. Quindi ha riferito agli inquirenti che i suicidi, almeno per lui, sono stati un fulmine a ciel sereno, inaspettati.

“Avevamo un appuntamento per vederci, dovevamo andare al cinema insieme. Il legame con i Ramtha? Quelle idee né io, né mia sorella le condividevamo e i nostri genitori si erano allontanati autonomamente dal movimento fra il 2013 e il 2014″. Così Lamberto che ha citato anche Ramtha, la setta frequentata dal padre e dalla madre in passato.

La casa della coppia suicida a Spinello.Fonte foto: ANSA
La casa in cui si sono suicidati i due coniugi

Qualche parola sull’attività di Ramtha le ha spese anche il parroco di Spinello, Don Giordano Milanesi che ha dichiarato che “nella frazione la setta Ramtha era molto attiva diversi anni fa, anche con grandi adunate”. “Ma ormai credo che operasse più sui social”, ha chiosato.

“Mia madre non era serena”

Tornando alle informazioni fornite ai militari dai figli, Elena e Lamberto hanno spiegato che soprattutto la madre aveva manifestato negli ultimi tempi segnali di malessere. La pandemia e la guerra avrebbero acuito ulteriormente i suoi malumori. “Non era serena, aveva sofferto la lontananza da noi che viviamo a Verona”, hanno aggiunto.

E proprio nella città scaligera, Paolo e Stefania avevano fatto tappa prima di recarsi a Spinello. Anche in quei giorni, ai figli, la madre sarebbe sembrata “quasi assente, strana”.

Portavoce di Ramtha: “La scelta fatta dalla coppia è tragica, non rispecchia la nostra filosofia”

La notizia del doppio suicidio è rimbalzata anche negli Stati Uniti, raggiungendo la fondatrice della “Scuola di Illuminazione di Ramtha” che ha preso le distanze sul tragico episodio, difendendo la setta .

Mike Wright, portavoce della Scuola creata negli anni ‘70 dalla medium americana JZ Knight, ha precisato che i due ex dipendenti del Senato “hanno frequentato i corsi tra il 2003 e il 2012 e la Rse non ha avuto contatti con loro da un seminario di 10 anni fa”.

Wright ha anche voluto sottolineare altri aspetti del credo professato da Ramtha: “Gli insegnamenti di Ramtha celebrano la vita. Forniamo informazioni e tecniche per affrontare e superare le sfide della vita e non evitarle. La scelta fatta dalla coppia è tragica e non rispecchia assolutamente la filosofia della scuola“.

La portavoce ha inoltre definito “infondate” le ricostruzioni che vogliono Ramtha come una scuola dispensatrice di profezie apocalittiche.

TAG:

ramtha-suicidi Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,