,,

Ragazzi down discriminati in pizzeria: "Nausea". Condanna social

Calabria: i clienti di una pizzeria si rifiutano di mangiare nel locale con al tavolo vicino persone down

Incredibile è dir poco che alle soglie del 2020 ci sia ancora una tale ignoranza e crudeltà nella gente. Ancor peggio nel periodo natalizio. Succede quindi che un gruppo di persone arrivi a denigrare la presenza di alcuni ragazzi down in pizzeria con veri e propri insulti.

La storia che vi stiamo per raccontare è purtroppo vera ed è successa in questi giorni in Calabria, per l’esattezza a Filadelfia in provincia di Vibo Valentia. Lo scorso 23 dicembre in una pizzeria tutto sembrava filare liscio. In particolare ad un tavolo alcuni ragazzi down dell’associazione “Club dei ragazzi – gruppo per l’autonomia dei ragazzi con sindrome di down” stavano consumando il loro pasto.

Nel locale, ovviamente, altri clienti. Ad un certo punto da un tavolo vicino ai ragazzi qualcuno si lamenta della loro presenza. E lo fa con tanto di motivazioni allucinanti: “Non mangiamo vicino ai down, ci viene la nausea“.

A raccontare l’episodio è Francesco Conidi, responsabile dell’associazione vibonese: “All’improvviso una famiglia, non del luogo, presente nel locale ha posto in essere una rumorosa protesta, sostenendo di avere nausea alla vista dei ragazzi, di “comprendere la malattia degli stessi ma di non poter cenare accanto a loro” e rivendicando il fatto che “a Roma certe cose non accadono” . I due accompagnatori, seduti a poca distanza dai ragazzi proprio per favorirne l’autonomia, si sono avvicinati chiedendo spiegazioni alla famiglia in questione, ma hanno ottenuto in risposta solo ulteriori insulti e di nuovo la conferma del fatto che erano nauseati dalla vista dei ragazzi, tanto da lasciare il locale subito dopo”.

L’episodio è stato duramente condannato anche dal sindaco di Filadelfia, Maurizio De Nisi. Ma la condanna più pesante è arrivata dai social e dal web che hanno stigmatizzato il comportamento di queste persone: “Prenderli tutti per il coppino, quella famiglia di infamoni, e fargli fare tre mesi di servizi socialmente utili a servire esclusivamente ragazzi down che si alzano schifati e non ne vogliono sapere di essere serviti da loro”; “Paese di merda ..pezzi di idioti…”; “ma stiamo superando tutti i limiti!! Scostumati che non siete altri !! Lasciate in pace a questi ragazzi che lavorano e voi non fate un cazzo dalla mattina alla sera VERGOGNATEVIII”.

VIRGILIO NOTIZIE | 27-12-2019 18:21

81516900_1472443589586543_3767288215308861440_n Fonte foto: Facebook
,,,,,,,