,,

Putin rinuncia a celebrare la vittoria il 9 maggio? A Mariupol festa "impossibile": cosa succede in Ucraina

Anche a Mariupol la parata per la vittoria è "impossibile": cosa sta succedendo nella città portuale ucraina

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Sono settimane che la data del 9 maggio è cerchiata in rosso sul calendario di guerra dell’esercito russo, un giorno preciso e ben chiaro per i militari del Cremlino che hanno l’obiettivo di conquistare il successo finale in Ucraina. Eppure, negli ultimi giorni, la festa per la vittoria sembra allontanarsi sempre più e le parate sembrerebbero essere state messe da parte.

Festa 9 maggio, anche a Mariupol non si farà

Dopo la rinuncia alle parate nel Donbass, tra Donetsk e Lugnask, il Cremlino ha reso noto che anche a Mariupol non verrà fatta festa. La città portuale, assediata da oltre un mese, era tra gli obiettivi di conquista principali dell’esercito russo, ma la battaglia è ancora in corso ed eventuali festeggiamenti non sarebbero sicuri.

A sottolinearlo è stato il portavoce Dmitry Peskov, che per conto del presidente russo Putin ha fatto sapere che le celebrazioni per la vittoria “sono impossibili per ovvie ragioni“. Secondo quanto riferito da Interfax, Peskov ha sottolineato che al momento non ci sono informazioni riguardanti a delegazioni ufficiali in viaggio verso Mariupol.

Putin rinuncia a celebrare la vittoria il 9 maggio? A Mariupol festa "impossibile": cosa succede in UcrainaFonte foto: ANSA
Una vista di Mariupol e dell’acciaieria Azovstal dall’alto

La situazione a Mariupol

Ma perché questa nuova rinuncia da parte della Russia? L’esercito era certo di poter conquistare la città in poco tempo, ma non aveva fatto i conti con la resistenza del battaglione Azov, da settimane circondato nell’acciaieria dell’Azovstal. Nonostante l’evidente stato di difficoltà, gli ultimi resistenti ucraini non cedono e anzi, grazie ai corridoi umanitari, potrebbero presto lasciare la struttura.

Mykhailo Vershynin, uno dei soldati ucraini che stanno difendendo la Azovstal di Mariupol, intervistato dalla Bbc ha sottolineato però che la situazione è critica, in quanto i russi continuano a bombardare la struttura uccidendo militari e civili.

Festa del 9 maggio, che significato ha

Da anni quella del 9 maggio è una data importante in Russia, ma nel 2022 potrebbe avere un nuovo punto di vista per i festeggiamenti. I russi, infatti, in questa data celebrano la vittoria nella Grande Guerra Patriottica, ovvero la Seconda Guerra Mondiale, e la liberazione dal nazismo. In poche parole, il 9 maggio russo è il corrispettivo del 25 aprile italiano.

Data simbolicamente significativa per la Russia, quella del 9 maggio potrebbe essere una giornata ulteriore da ricordare nel caso in cui fosse celebrata anche la vittoria della guerra in Ucraina. Obiettivo fissato il 24 febbraio, ma ad oggi quasi impossibile da raggiungere.

Parate per la vittoria, nel Donbass niente festa

Come detto, nelle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk, le autorità russe hanno annullato la parata e la marcia per la Giornata della Vittoria del 9 maggio. A svelarlo, nella giornata di ieri, è stato il primo vice capo dell’amministrazione presidenziale russa Sergei Kiriyenko.

“La parata della vittoria a Donetsk e Lugansk è ancora impossibile da tenere. Ma quel tempo arriverà presto e le parate della vittoria passeranno per le strade del Donbass”, ha detto Kiriyenko.

mariupol-festa Fonte foto: ANSA
,,,,,,,